Warning: file_put_contents(): Only 0 of 13 bytes written, possibly out of free disk space in /home/www-data/ilmandracchio.org/www2/wp-content/plugins/wp-csv/wp-csv.php on line 299
8º Festival della Fiaba, ovvero il favoloso mondo della fiaba | Il Mandracchio

8º Festival della Fiaba, ovvero il favoloso mondo della fiaba

Il giorno 8 dicembre si è tenuto l’evento conclusivo dell’ 8º Festival della Fiaba. La serata promossa da Livio Sossi, che non ha potuto essere presente e da Piero Guglielmino, che ha presentato i vari tipi di fiaba e come introdurre i bambini alla lettura in modo corretto.
Il prof. Piero Guglielmino è uno studioso di letteratura per bambini, nonché un appassionato che per anni studia le letture e la psicologia dei bambini. Durante la serata ha presentato vari tipi di fiabe, nonché come coinvolgere i bambini. La lettura oggi non è più considerata una cosa tanto importante o essenziale come una volta, soprattutto nelle scuole elementari, ha detto Guglielmino. I bambini hanno bisogno di leggere e di imparare attraverso la lettura, ma se non vengono avviati bene, non cresceranno e non impareranno mai. I bambini hanno bisogno di imparare e conoscere e qual è il metodo migliore? Raccontare fiabe, sí, ma quelle giuste.Il prof. Guglielmino sostiene che tutte le fiabe hanno una morale ed un insegnamento, che aiutano ad approfondire il discorso del libro. Sono un’ottima base per introdurre i bambini a temi delicati come la sessualità, la crescita e viceversa in modo corretto. Ad esempio, sono stati presentati diversi libri di fiabe che, secondo il parere di Guglielmino, dovrebbero essere presenti in tutte le scuole. Ma “occhio” alle fiabe false, ovvero gli albi illustrati o le storie abbreviate, poiché esse non coinvolgono i bambini, esponendoli al mondo della letteratura in modo scorretto. Le fiabe hanno tanto da raccontarci, dice infine Guglielmino, dunque ascoltiamole!

Per approfondire di più, visitare il blog di Guglielmino, “Babbo raccontami” su: https://babboraccontami.wordpress.com/

Foto e testo di: Lia Grazia Gobbo

Tag:,

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: