Al Manzioli c’è Zoran!

Riprende il Forum del Cinema, organizzato come sempre dalla Comunità degli Italiani “Pasquale Besenghi degli Ughi”, che debutta con “Zoran, il mio nipote scemo”. Ricordato Silvano Sau, ispiratore della tradizionale stagione cinematografica.

forum_zoran1

“Zoran, il mio nipote scemo”, diretto da Matteo Oleotto, è una pellicola originale sotto vari punti di vista. In primo luogo, la coproduzione, che vede coinvolti Friuli Venezia Giulia e Slovenia, sposta il baricentro della cinematografia italiana un po’ più verso nord-est, nella provincia di Gorizia, riportando il Forum del Cinema nelle zone limitrofe all’Istria, in cui Silvano Sau lo ha da tradizione spesso ambientato. In secondo luogo, presenta la tematica dello sfruttamento, spiacevole e già trattata da film di successo quale, per citare un esempio conosciuto, “Rainman” di Levinson, in maniera leggera e diretta, scanzonata e divertente allo stesso tempo.

Paolo Bressan, interpretato da Giuseppe Battiston, è un grosso e grasso personaggio della provincia Goriziana. Svogliato, lamentoso, dedito al vino e alla menzogna. Zoran (Rok Presnikar) è invece un giovane introverso, asociale, estremamente intelligente ma all’apparenza ritardato. I due personaggi incroceranno le loro strade in seguito alla morte di una zia comune, dando vita a un rapporto di prevaricazione nei confronti della facile preda. L’escalation di violenza psicologica raggiungerà l’apice in seguito alla scoperta dell’impressionante talento del giovane nel gioco delle freccette.

La commedia, capace, al contempo, di strappare risate e fornire spunti di riflessione, ha ottenuto un ottimo successo presso la critica. Oltre alle nomination per il “Miglior regista esordiente” e “Miglior attore protagonista” al David di Donatello, la pellicola di Matteo Oleotto si è aggiudicata, tra gli altri, il “Premio del pubblico” al Festival de Cine Independiente REC di Tarragona , il premio per la miglior opera prima al Festival Europeo del Cinema di Lecce e lo “Young Jury Award” al Sofia International Film Festival.

Tag:

Rispondi