Al Tartini di Pirano emozioni senza tempo con la musica di Battisti ‒ Mogol

Il gruppo triestino “Canto Libero” ha nuovamente riscosso grande successo presentando lo spettacolo nato con l’intento di omaggiare le canzoni della coppia artistica più famosa della sfera musicale italiana.

Ieri sera al teatro Giuseppe Tartini di Pirano il pubblico ha assistito all’anticipazione della tournée 2016/2017 che ufficialmente partirà da Treviso il 22 dicembre e farà tappa nelle principali città settentrionali italiane. L’evento, che ha visto il tutto esaurito, è stato organizzato da RTV Capodistria in collaborazione con la Comunità degli Italiani “Giuseppe Tartini” e la Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Pirano con la partecipazione dell’ Università Popolare di Trieste, l’Unione Italiana e il patrocinio del Consolato Generale d’Italia a Capodistria.

12 musicisti affiatatissimi con un anno di concerti alle spalle che hanno fatto emozionare più di 10 mila spettatori in Italia, Croazia e Slovenia. L’idea di presentare uno spettacolo incentrato sulle note e sulle parole del cantautore Lucio Battisti e del paroliere Giulio Rapetti – Mogol è nato l’ottobre scorso, in occasione della 15.esima edizione della Settimana della lingua italiana nel mondo che aveva come tema “L’italiano della musica, la musica dell’italiano”. L’idea di proporre le canzoni di Battisti – Mogol è stata della Console Generale d’Italia a Capodistria Iva Palmieri. E così l’idea di Fabio “Red” Rosso, cantante del gruppo, che già da tempo aveva in mente di formare una cover band, si è perfettamente sposato con il progetto che è stato subito promosso dall’Università Popolare di Trieste e coordinato da Ariella Petelin in Slovenia, Croazia e Montenegro.

Il gruppo che oltre a Rosso è composto dai tastieristi Giovanni Vianelli e Luca Piccolo, dai chitarristi Emanuele Grafitti e Luigi Di Campo, dal bassista Alessandro Sala, dal percussionista Marco Vattovani, dal batterista Jimmy Volco e dalle cantanti Joy Jenkins e Michela Grilli, tutti musicisti di grande bravura, ha saputo trasmettere con grande emozione le canzoni che hanno segnato un’epoca e che continuano a commovuore. Vianelli che oltre ad occuparsi della direzione artistica ha anche sapientemente arrangiato le canzoni, mantenendo il vibe di Battisti, ma aggiungendo ad alcune canzoni una nota più hard. La musica, gestita dall’eccezionale ingegnere del suono Ricky Cariota, e i video di Francesco Termini hanno evocato un’atmosfera incantevole, che tutti quelli che non hanno potuto assistere al concerto potranno rivivere con la messa in onda del concerto il 31 dicembre alle 22.00 su Tv Capodistria.

Al concerto hanno assistito anche Iva Palmieri, il presidente dell’Università Popolare di Trieste Fabrizio Somma, la presidente della C.A.N. piranese Nadia Zigante, la presidente della Comunità degli Italiani di Pirano Manuela Rojac, il vice-direttore di RTV Slovenia per i programmi italiani Antonio Rocco e Ariella Petelin.

Tag:

Rispondi