Allison Crowe in concerto al Manzioli

La cantautrice e pianista canadese Allison Crowe si è esibita in concerto a Palazzo Manzioli. Il pubblico, che ha riempito fino all’ultimo posto la sala nobile, ha acclamato con lunghissimi applausi l’artista che ha concluso il concerto con sua la famosa interpretazione di “Hallelujah” di Leonard Cohen.

allison-crowe2

Il concerto è stato reso possibile grazie all’amicizia nata fra l’isolana Milka Šmid O’Rilley, che temporaneamente lavora a Bruxelles, e la cantante canadese, mentre la prima cercava di aiutare il cantautore isolano Enzo Hrovatin a superare una complicazione con la sua versione di Hallelujah. E così è successo che la cantante ha deciso di venire a Isola con il suo band composto da due ragazze che suonano rispettivamente il violoncello e chitarre e un ragazzo che suona il contrabbasso. In tutto hanno eseguito 19 pezzi con vari strumenti (la stesa Crowe ha suonato il pianoforte, il Bodhrán – un grande tamburello irlandese – ed il violino). Fra i brani eseguiti, There is, On the Air, Oceans, Silence (con la collaborazione di Martin Štibernik alla fisarmonica), Hallelujah e Foggy Shores.

Allison Louise Crowe è originaria di Nanaimo, Columbia Britannica, attualmente vive a Corner Brook, Terranova e Labrador, Canada. Incide per la propria etichetta, la Rubenesque Records Ltd. (fondata nel 2003 e commercializzata dalla Festival Distribution). I suoi primi album, Secrets e Tidings, sono stati pubblicati nel 2004, all’età di 22 anni (Tidings era stato precedentemente pubblicato come EP nel 2003). Il doppio album Live at Wood Hall, registrato dal vivo in tour, è stato pubblicato nel luglio del 2005. Ha realizzato, per il proprio fan club, un DVD, contenente le esibizioni live-in-the-studio effettuate durante la registrazione di Tidings, nel novembre 2005.

Di origini irlandesi, scozzesi e dell’isola di Man, Crowe è cresciuta ascoltando musica jazz, classica, e rock, e subendo le influenze di musicisti come Ani DiFranco, Pearl Jam, Tori Amos e Counting Crows. Suona una musica che fonde tutti questi generi, rendendo difficile una classificazione del suo stile: nei download di Amazon.com è stata presente, contemporaneamente, nelle classifiche riservate ai cantautori rock, blues, jazz, Broadway e British & Celtic folk. Tra le sue caratteristiche principali si distinguono la sua notevole abilità nelle apparizioni dal vivo e la peculiarità della sua voce, la cui naturale forza è stata paragonata a quella di Mahalia Jackson.

Prima della Crowe si è esibito con cinque canzoni il cantautore, plurimusicista e produttore Martin Štibernik – Mistermarsh, accompagnato dal virtuoso della chitarra Robert Pikl.

allison-crowe3

Tag:

Rispondi