Amadeus Adriatic Orchestra in concerto a Isola

Ieri sera la Sala Nobile di Palazzo Manzioli si è trasformata per circa un’ora in un vero auditorium. Molte le persone presenti che non hanno voluto perdersi questo evento di musica classica, organizzato dalla Comunità degli Italiani “Dante Alighieri”. Tra gli altri anche il Presidente dell’Associazione Mozart Italia di Trieste, Dario Marin e il Vicesindaco di Isola, Felice Žiža. Impeccabile l’esecuzione dei giovanissimi membri dell’Amadeus Adriatic Orchestra, l’Orchestra giovanile del Friuli Venezia Giulia, molto particolare, come ha spiegato anche il suo Direttore Stefano Sacher: “perché costituita da giovanissimi e con un respiro internazionale, dato dalle collaborazioni con il Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico e con il Luther College (Iowa-USA). Siamo oggi per la prima volta in Slovenia”. Accompagnati dal dolce suono di archi, legni e ottoni, anche due ospiti d’eccezione: la Soprano Laura Ulloa, giovane cubana già affermatasi in patria e, al pianoforte, il Maestro Luca Delle Donne.

Stefano Sacher ha introdotto e presentato l’esecuzione del programma: i “Quattro momenti per archi” del triestino Giulio Vozzi, la “Pavane” di Gabriel Faurè, una rivisitazione d’autore di due arie sacre per soprano e archi, tra cui il sempreverde “Stabat Mater”, per finire con il “Concerto KV 414” per pianoforte e orchestra di Amadeus Mozart. Un’ora trascorsa piacevolmente in compagnia dei grandi della musica, di bravissimi musicisti e artisti, e allo stesso tempo leggera, davvero un preludio all’estate, proprio come anticipato dal Direttore.

Il concerto è stato realizzato grazie al sostegno della Regione autonoma del Friuil Venezia Giulia, in collaborazione con la Comunità degli Italiani “Dante Alighieri” di Isola e ha visto il patrocinio di: Unione Italiana, CAN di Isola, Ministero per la cultura della Slovenia, Comune di Isola e Università Popolare di Trieste.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: