Assemblea dell’Unione Italiana a Pola

Ha avuto luogo ieri a Pola la VII Sessione ordinaria dell’Assemblea dell’Unione Italiana. All’Ordine del Giorno l’approvazione dei bilanci consuntivi dell’UI per il 2017 e l’elezione del Comitato dei Garanti.

L’assemblea è stata aperta dagli indirizzo di saluti del Presidente dell’Università Popolare di Trieste Fabrizio Somma, del Presidente dell’Unione Italiana Furio Radin e del Presidente della Comunità degli Italiani Fabrizio Radin. In seguito, secondo l’Ordine del Giorno, sono stati messi ai voti e approvati i bilanci consuntivi dell’UI di Fiume e Capodistria per il 2016. L’Assemblea è stata inoltre invitata a votare l’elezione del Presidente e dei due nuovi componenti del “Comitato dei Garanti, d’Appello e di Controllo” dell’Unione Italiana. Per pochi voti, però, non è stata raggiunta la maggioranza necessaria e l’elezione dovrà essere discussa alla prossima Assemblea.

dav

Nel corso dell’Assemblea sono state presentate interrogazioni, interpellanze e mozioni. Tra le altre quella della consigliere Marko Gregorič che ha proposto una mozione di sostegno a favore di RTV Koper/Capodistria da indirizzare alla sede centrale radiotelevisiva a Lubiana a causa della grave situazione finanziaria in cui versa l’emittente. L’Assemblea,  concordando con il contenuto della proposta, ha approvato l’interpellanza. Un’altra mozione presentata da un membro dell’Assemblea ha riguardato un possibile intervento economico dell’UI a favore delle popolazioni italiane colpite dal terremoto. Il Presidente della Giunta Esecutiva Maurizio Tremul ha precisato però l’impossibilità di utilizzare fondi pubblici per scopi di solidarietà. Si è votata con esito positivo, quindi, una mozione proposta dal consigliere Paolo De Marin per l’apertura di un fondo comune dell’Unione Italiana che dà la possibilità a privati e soggetti pubblici di fare donazioni a favore dei terremotati. I consiglieri sono stati invitati dal Presidente Maurizio Tremul a devolvere il loro gettone presenza su questo conto corrente.

Rispondi