AUTOPRESENTAZIONE DEL CANDIDATO AL SEGGIO SPECIFICO PER LA CNI AL PARLAMENTO SLOVENO, MAURIZIO TREMUL

Domenica 3 giugno 2018 vi chiedo cortesemente di recarvi alle urne, per far sentire la nostra presenza e la nostra voce. Vi sarò grato se esprimerete il vostro voto di preferenza nei miei confronti scrivendo il numero 1 accanto al mio nome, se reputerete valida la mia candidatura e il mio programma: per una Comunità Forte, Unita, Partecipe. Si tratta di un programma articolato, condiviso con molti di voi, per il bene di tutta la CNI. La sua versione completa è accessibile al sito: www.mauriziotremul.eu. Perno principale del mio programma è la Legge quadro di tutela della nostra Comunità, già elaborata in una prima bozza da parte mia e dell’attuale nostro deputato, con l’aiuto del prof. di diritto internazionale, Sergio Bartole. Ad oggi la nostra posizione è regolamentata in un centinaio di leggi: facciamone approvare una per tutte che le migliori! Sarà più facile far valere i nostri diritti. Proporrò una Legge specifica sulle associazioni delle minoranze: le nostre Comunità degli Italiani non sono equiparabili a semplici bocciofile! Inseriamo nella Legge sulla RTV di Slovenia norme stringenti di tutela e finanziamento dei Programmi Italiani con la costituzione di un’autonoma Unità Produttiva e di Programma. Estendiamo le aree nazionalmente miste nei Comuni costieri (oltre il 10% dei connazionali vive al di fuori di queste e non gode pienamente dei diritti acquisiti). Approviamo una strategia culturale per la CNI (siamo noi a proporre i nostri progetti) che promuova il nostro enorme patrimonio di civiltà. Risolviamo la questione del riconoscimento delle lauree dei nostri giovani conseguite in Italia (equipollenza automatica). Facciamo attuare compiutamente il bilinguismo prevedendo anche l’introduzione di sanzioni. Investiamo nell’educazione per una nostra Scuola moderna, d’eccellenza. Aumentiamo la qualità dell’insegnamento della lingua e cultura italiana nelle scuole slovene, affinché il territorio conosca a dovere la nostra storia e il nostro ricco patrimonio, per un’area nazionalmente plurale, aperta, democratica, progredita. Scrivi 1 accanto a Maurizio Tremul.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: