Bravura e simpatia al Concerto di Primavera

La 24esima edizione dell’evento ha visto la partecipazione dell’Ensemble Vocale “Emozioni Incanto” di Padova, del Gruppo Vocale “Il Baluardo” di Lucca e del Coro misto Haliaetum della “Besenghi” di Isola. Apprezzato dal folto pubblico il programma proposto e ben eseguito dalle tre Corali.

Gremita la Sala nobile di Palazzo Manzioli per la 24esima edizione del Concerto di Primavera, il tradizionale evento organizzato dalla Comunità degli Italiani Pasquale Besenghi degli Ughi che, di anno in anno, vede diversi gruppi corali interpretare canti popolari e folcloristici. Quest’anno abbiamo potuto apprezzare la bravura e la simpatia di tre gruppi: l’Ensemble Vocale “Emozioni Incanto” di Padova, il Gruppo Vocale “Il Baluardo” di Lucca e il Coro misto “Haliaetum” della Comunità degli Italiani Pasquale Besenghi degli Ughi di Isola.

A rompere il ghiaccio, regola dell’ospitalità, il ben noto coro isolano (foto sopra) che, diretto dal Maestro Giuliano Goruppi e coadiuvato dai solisti Gabriella Bencich – soprano, Silvia mosco – alto e Stelio Grbec – baritono, ha interpretato con la solita bravura e precisione brani di Caraba, Foerster, Giorza-Sofianopulo e dello stesso Goruppi.

concerto_primavera2

Il programma è proseguito con l”Emozioni InCanto” (foto sopra), un gruppo costituito e diretto dal MaestroGiuseppe Marchioro. Un gruppo che vanta importanti partecipazioni internazionali e che “vuole essere espressione della sua caratteristica – la Voce, l’ascolto, la volontà di avvolgere soavemente lo spazio e lo spettatore…”. L’Ensemble ha veramente avvolto soavemente i presenti eseguendo con molta passione canti di Haendel, De Marzi, Malatesta, Young e Rodgers-Hart nonché uno spiritual.

concerto_primavera3

A conclusione del programma si è esibito il Gruppo Vocale “Il Baluardo” (foto sopra) diretto dal Maestro Elio Antichi. Forte di un vasto repertorio di canti popolari toscani, e non solo, come pure di partecipazioni a concorsi e di organizzazione di festival, accompagnandosi alla chitarra, il gruppo ha vinto in simpatia coinvolgendo il pubblico dapprima con un brillante collage di canti toscani eseguito con grande verve e partecipazione e poi con una sentita interpretazione del brano di Bianchi-Pieruccini “La sera sui monti”.

La bella serata, condotta da Agnese Babič e salutata a nome della Comunità ospitante dalla presidente KatjaDellore, è terminata con il rituale scambio di doni tra i gruppi e il simpatico momento conviviale tra cori e pubblico.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: