Buon compleanno, Italia!

Il Museo regionale di Capodistria ha ospitato il tradizionale ricevimento organizzato dal Consolato Generale d’Italia a Capodistria in occasione della Festa della Repubblica. Ospite d’eccezione il paroliere Giulio Rapetti – Mogol ed la band di giovani artisti triestini “Canto Libero”

ricevimento2

Il 2016 si è rivelato l’anno degli anniversari tondi: la Repubblica italiana compie settanta, mentre il ConsolatoGenerale d’Italia a Capodistria celebra I suoi sessant’anni di attività. “Un’istituzione che nel corso degli anni ha mutato funzione,” ha sottolineato nel suo discorso d’apertura la Console Generale, Iva Palmieri, senza però abbandonare il senso di vicinanza che lega il Belpaese al territorio e alla Slovenia in senso più ampio. Ai saluti della Palmieri si è unito anche l’Ambasciatore a Lubiana, Paolo Trichilo, che ha ricordato l’imminente visita del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, atteso nella capitale per assistere alle celebrazioni organizzate in occasione dei 25 anni d’indipendenza della Slovenia.

ricevimento3

La serata è poi proseguita sulle note dei brani musicali della band “Canto Libero” che hanno scandito un’interessante chiacchierata con il celebre Mogol il quale, assieme a Sergio Crasnich, ha ripercorso vicissitudini e ricordi legati alla sua ricca carriera di paroliere e produttore musicale, ma anche a quelli che hanno visto protagonisti numerosi artisti italiani con i quali ha collaborato, primo fra tutti, Lucio Battisti.

ricevimento4

Tra gli ospiti presenti tra iI pubblico anche i presidenti e i consiglieri delle CAN comunali; il deputato al seggio specifico, Roberto Battelli; il presidente della Giunta UI, Maurizio Tremul nonché Fabrizio Somma e AlessandroRossit, dell’Università Popolare di Trieste

ricevimento5

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: