Casa Carpaccio ritorna in vita

Abbandonata per decenni, riapre al pubblico una delle case più antiche di Capodistria. Ospiterà alcune opere del pittore famoso veneziano Vittore Carpaccio.

“L’inaugurazione odierna aggiunge un dettaglio significativo all’identità culturale, al patrimonio storico e all’offerta turistica di questa città” – queste le parole di Luka Juri, Direttore del Museo Regionale di Capodistria, prima di sbloccare la serratura e riaprire ufficialmente la restaurata Casa Carpaccio ai visitatori accorsi numerosi. L’iniziativa, finanziata all’interno del programma Carpaccio500, recupera e rivitalizza un edificio del centro storico capodistriano e lo ridestina a finalità museali. All’interno, infatti, è possibile ammirare alcune opere, in versione digitalizzata, dell’autore rinascimentale e avventurarsi nella piazza Carpaccio del 1500 attraverso la sua ricostruzione grafica tridimensionale.
Il direttore Juri ha inoltre sottolineato l’importanza dei soggetti collaboratori per la buona riuscita del progetto: il Comune di Capodistria, il Consolato d’Italia a Capodistria, l’Unione Italiana, la
Biblioteca centrale “Srečko Vilhar” e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale italiano.

casa-carpaccio-1a casa-carpaccio-2a

Tag:

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: