Cerimonia di premiazione per il XIX Concorso di letteratura e arti figurative 2017

In occasione della Giornata della cultura slovena, martedì sera Palazzo Manzioli ha ospitato la premiazione dei lavori partecipanti al XIX Concorso di letteratura e arti figurative 2017, indetto dalla Comunità autogestita della nazionalità italiana di Isola. In una Sala Nobile gremita, la preside della SE “Dante Alighieri”; Simona Angelini, ha ringraziato i presenti, si è congratulata con i partecipanti e i vincitori del concorso, al quale si spera in futuro partecipino anche gli allievi delle due scuole elementari della maggioranza. “Ringrazio tutti coloro che ci hanno aiutato con il ventennale della nostra nuova sede. Mi dispiace che non tutti i bambini abbiano avuto la possibilità di esibirsi a causa dell’inagibilità della palestra. Spero che avremo la possibilità di rifarci a breve, magari a Palazzo Manzioli” ha aggiunto la preside. Il presidente della CAN, Marko Gregorič, ha colto la lieta occasione per ribadire l’importanza del binomio scuola-CAN. “Spero che ognuno dei giovani presenti diventerà un giorno ambasciatore della cultura e della lingua italiana in qualche modo”. Il presidente della commissione giudicatrice, Marino Maurel, ha espresso il suo parere riguardo al concorso: “Si dimostra sempre più valido. L’uomo esprime i propri sentimenti con l’arte, cerchiamo di curarla e saremo più ricchi”.
Al concorso hanno partecipato complessivamente oltre 200 lavori, suddivisi in cinque categorie. A decidere a chi assegnare i venti premi, ossia gli attestati e i buoni da spendere alla libreria Giunti, è stata la commissione composta da Marino Maurel, Daniela Paliaga e Fulvia Grbac.
La premiazione è stata rallegrata da uno spettacolino preparato dai bambini della Scuola materna l’Aquilone e della SE Dante Alighieri, nonché da un intervento musicale di Gianluca Prelogar alla fisarmonica.

TESTO E FOTO: MAJA CERGOL

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: