Concluso il festival Kino Otok – Isola Cinema

Con la proiezione del film “Le ombre degli avi dimenticati”, del regista ucraino Sergej Paradžanov, si è conclusa ieri sera, in Piazza Manzioli, la dodicesima edizione del Festival Internazionale del Cinema Kino Otok – Isola Cinema. L’evento viene trasferito oggi a Lubiana nelle sale del Cinema Kinodvor e della Cineteca slovena. Nutrita la presenza italiana.

isolacinema4

Ieri sera si sono spente le luci sulla dodicesima edizione del Festival Internazionale del Cinema “Kino Otok – Isola Cinema”. Un evento definito dagli stessi organizzatori anomalo perché unisce una rigorosa ricerca della qualità a una distensiva informalità. Quindi, niente tappeti rossi, ma la reale possibilità di incontrare registi che fanno del cinema un’arte nobile.

Numerosi i momenti d’incontro susseguitisi dall’inaugurazione di mercoledì scorso a ieri sera: dalle proiezioni in Piazza Manzioli, nucleo del festival, ai vari work-shop. Tra i laboratori sono spiccati il TorinoFilmLab, organizzazione di valore internazionale, dedicato allo sviluppo dei progetti, il RE-ACT, fondato nel 2015 dall’unione dei Film Found di Friuli Venezia Giulia, Slovenia e Croazia, per incrementare la collaborazione tra le vicine Regioni. Importanti le collaborazioni dell’Istituto Italiano di Cultura di Lubiana e della Comunità autogestita della nazionalità italiana di Isola.

Nutrita la presenza italiana a questa edizione del festival. Tra le più prestigiose quella di Alina Marazzi, vincitrice di prestigiosi premi internazionali, con i film “Un’ora sola ti vorrei” e “Vogliamo anche le rose” (prime visioni per la Slovenia) e quella di Giuseppe Gaudino con “Per amor vostro”, opera che è valsa alla protagonista, Valeria Golino, il premio Coppa Volpi come miglior attrice all’ultimo Festival del Cinema di Venezia.

Tra gli altri prestigiosi ospiti, da citare il portoghese Joaqim Pinto, l’austriaco Peter Schreiner, il serbo ŽelimirŽilnik e la lituana Laila Pakalnina.

isolacinema3

Apprezzate le sezioni per i giovani “Video on the beach” che ha ospitato il “Piccolo Festival dell’Animazione” di Trieste nonché “Sottomarino” per i più piccini.

L’instabilità atmosferica non trovato impreparati gli organizzatori che hanno trasferito parte degli incontri in locazioni di ripiego. Soddisfatte le colonne della manifestazione Tanja Hladnik, direttrice del festival e VarjaMočnik, selezionatrice del programma, presenti alla proiezione conclusiva.

isolacinema2

 

Tag:

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: