Consiglio della CAN di Isola: XXI seduta ordinaria

Ha avuto luogo ieri pomeriggio la XXI seduta ordinaria del consiglio della CAN di Isola. I punti all’ordine del giorno sono stati l’Armonizzazione del Piano finanziario 2017 della CAN con il bilancio comunale, il parere alla Proposta di modifica e integrazione del Decreto di fondazione dell’istituto pubblico di educazione e istruzione SE “Dante Alighieri” Isola e il  bando per il riconoscimento della Can Costiera.

Si è tenuta ieri pomeriggio la XXI seduta ordinaria del consiglio della CAN di Isola. Dopo aver accertato il quorum, approvato l’ordine del giorno e il verbale della XX seduta ordinaria della CAN, è stata toccata la prima tematica dell’incontro. A partecipare ai lavori anche la preside della scuola elementare “Dante Alighieri” di Isola Simona Angelini, per discutere della la problematica relativa all’autonomia nella gestione delle eccedenze delle entrate sulle uscite dei fondi dell’istituto scolastico. Nel corso della riunione sono state fatte varie proposte volte a migliorare i decreti sull’atto di fondazione dell’Istituto, al fine di mantenere intatta la particolarità della scuola elementare “Dante Alighieri”, che non soltanto ha due cofondatori, ma percepisce anche fondi da parte di altri enti, come il Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Italiana, per il tramite dell’Unione Italiana e dell’Università Popolare di Trieste. È stato più volte ribadito che è essenziale tutelare l’autonomia dell’istituto scolastico, che ha finora sempre gestito i propri fondi in modo adeguato.
Il successivo punto all’ordine del giorno ha riguardato l’armonizzazione del Piano finanziario 2017 della CAN con il bilancio comunale, che deve essere approvato entro il 31 marzo. Si è evidenziato che, seppur siano state fatte alcune modifiche, le voci spesa rimangono le stesse.
Di seguito, il consiglio si è espresso sul bando per il riconoscimento della Can Costiera, non proponendo candidati, bensì riflettendo sulla frequenza del riconoscimento, che potrebbe risultare più significativo qualora venisse assegnato ogni due o quattro anni.
Infine, è stata sottolineata l’importanza di un’assidua e più stretta collaborazione tra la redazione del Mandracchio e la scuola materna L’Aquilone e la scuola elementare Dante Alighieri.

Rispondi