Il Coro Haliaetum alla Festa Patronale di Trieste

Sabato scorso si è tenuto, presso la Chiesa della Beata Vergine Addolorata di Trieste, il terzo concerto del mese del coro misto Haliaetum della Comunità degli italiani “Pasquale Besenghi degli Ughi”. L’evento ha segnato la conclusione dei festeggiamenti della Festa Patronale della locale Parrocchia, organizzato in collaborazione con la Circoscrizione VII del Comune di Trieste, Finzicarta e la Macelleria Race. Riprende in gran forma e a pieno ritmo l’attività concertistica dell’Haliaetum dopo la pausa estiva, come denota la sua fittissima agenda di questo mese.
L’appuntamento di sabato ha visto proseguire la proficua collaborazione con l’orchestra “Gli Archi dei Patriarchi”, che anche questa volta ha accompagnato l’esibizione dell’Haliaetum, arricchendo ulteriormente il programma con dei brani solamente strumentali. La scaletta presentata al pubblico triestino ha incluso pezzi quali la “Missa Brevis no. 7 in Do” di Gounod, il “Cantate Domino” di A. Gretchaninov, nonché componimenti di Vivaldi, Bennet, De Grassi, Scarlatti, Händel e Bach.
Un ulteriore successo per l’Haliaetum, che sabato 23 settembre tornerà a cantare, questa volta in casa, esibendosi a Palazzo Manzioli.

TESTO E FOTO: JESSICA VODOPIJA

bdr

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: