Festa dei pescatori a Isola

L’antica cittadina peschereccia di Isola ha per la cinquantesima volta l’onore di ospitare l’avvenimento più emblematico che la riguarda – la Festa dei Pescatori. Una manifestazione svoltasi un altro anno grazie al patrocinio del Comune, del Centro per la cultura, lo sport e le manifestazioni e di altri sponso. Il battesimo dell’evento è stato il 17. agosto e ha visto protagonisti alcuni artisti locali, nonchè l’inaugurazione della mostra “Piccola Barca”. Venerdì l’ambiente cittadino si è ravvivato del tutto. Da Campo alle porte fino al Molo dogana. i partecipanti hanno avuto modo di ascoltare musica dal vivo, di appagare il palato e di dissetarsi con diverse specialità gastronomiche, prime fra tutti il pesce ed il vino locale. I visitatori hanno avuto modo di rendersi partecipi delle più svariate attività, da laboratori di pesca a un “Come si fanno e come si usano le reti da pesca e i nodi”. Piazza grande è stata un’altra volta al centro dell’attenzione del pubblico ospitando i gruppi Ne Me Jugat e Ana Pupedan. “Suonare a Isola e per Isola è sempre un grandissimo piacere. Con i pezzi che suoniamo, crediamo di riportare noi stessi ma anche gran parte del pubblico a tempi lontani, ma si tratta di quella nostalgia che Isola si porta dietro – un pezzo di storia, che solo qui si sente tanto vivo.”, commentano il lead singer dei Ne Me Jugat, Kodarin e il tastierista, nonché cantante Krmac. Un’atmosfera vivace che travolge in uno spiraglio di festa chiunque si avvicini ad Isola. Sfortunatamente il programma serale di oggi, sabato 19 agosto, causa maltempo è stato rimandato a domani, domenica 20 agosto – come riportato dal sito del Comune di Isola.
TESTO E FOTO: VITA VALENTI

Tag:

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: