Il Forum del Cinema italiano serba “Splendor”

Si è tenuta a Palazzo Manzioli la tradizionale serata dedicata al cinema d’autore italiano. Proiettato “Splendor” del grande regista Ettore Scola.

La pellicola di Scola, interpretata da alcuni capisaldi del cinema italiano quali Marcello Mastroianni (il proprietario della sala), Massimo Troisi (il proiezionista) e Marina Vlady (la maschera), è chiaramente un nostalgico elogio al cinema stesso. “Splendor” è il nome di una piccola sala cinematografica di Sant’Arpino, paese della Ciociaria, che sta per chiudere a causa della mancanza di spettatori. Se la tematica del “saluto al cinema” scelta da Scola non è certamente un unicum nel panorama cinematografico, Fellini e Tornatore, solo per citarne alcuni, omaggeranno il cinema alla stessa maniera, di particolare interesse è la tecnica di immagini adottata. L’alternanza di inquadrature e piani sequenza, ora in b/n, ora a colori, è significativa e sta ad indicare il continuo rimbalzo tra il presente e il passato, vissuto tramite i ricordi dei tre protagonisti (il film è stato insignito del “Nastro d’Argento” proprio per la fotografia). Il proprietario, il proiezionista e la maschera guardano il cinema con gli occhi dello spettatore comune e con l’inguaribile forza di chi vede nel cinema la magica possibilità di immedesimarsi nei suoi protagonisti, nelle sue storie, in vite diverse e più allettanti di quelle quotidiane.

La serata si è poi conclusa con il tradizionale buffet offerto dalla Comunità degli Italiani “Pasquale Besenghi degli Ughi”.

Tag:

Rispondi