Gli incontri di Maurizio Tremul a Palazzo Manzioli

Con la presentazione mercoledi sera ai soci della Comunità degli Italiani Dante Alighieri, Maurizio Tremul candidato al seggio specifico per la CNI al Parlamento sloveno, ha concluso gli incontri pre-elettorali con i connazionali isolani. Nel suo intervento ha esordito parlando della propria famiglia, dei valori che gli sono stati inculcati, della sua gioventù, per passare poi ai punti salienti del suo programma elettorale che si concentrano sulla scuola, l’attuazione del bilinguismo, la promozione della cultura e della lingua italiana, l’informazione, il dialogo e i contatti con i Paesi vicini. Tremul sostiene l’approvazione di una legge quadro per i diritti della Comunità nazionale italiana, un’autonomia dei programmi italiani di Radio e Tv Capodistria nell’ambito del servizio pubblico radiotelevisivo, la stesura di una strategia in campo culturale, dopo che è partito il progetto per la base economica e il sostegno agli imprenditori. Delle iniziative farebbe parte anche l’incubatore d’imprese a Santa Lucia. Ricordata l’importanza del recupero di toponimi, odonimi e nomi dei Santi. Assicura impegno per la tutela del territorio, per rapporti stretti con Italia e Croazia, per l’unitarietà della CNI e d’intenti per essere più forti. Tremul si propone di mantenere i contatti con i connazionali in regione, nonostante i pressanti impegni che avrebbe a Lubiana, aprendo un ufficio di rappresentanza. In settimana il candidato aveva incontrato i connazionali di Isola in modo informale, per un brindisi, in Piazza Manzioli.
TESTO: REDAZIONE

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: