In assemblea la Comunità degli Italiani “Dante Alighieri”

Martedì pomeriggio si è tenuta a Palazzo Manzioli l’Assemblea dei soci della CI “Dante Alighieri«, guidata dalla presidente, Amina Dudine.
Dopo aver nominato la presidenza dei lavori e il verbalizzante, come previsto dall’ordine del giorno, si è passati alla relazione delle attività svolte nel 2017, preparata dalla presidente Amina Dudine. Nel corso del suo intervento ha annunciato che quello in scadenza, sarà il suo ultimo mandato da presidente. Ha colto l’occasione per lanciare un appello ai soci a invogliare i propri figli a frequentare attivamente la CI e a iscriversi a questa. All’Assemblea hanno presenziato anche Maurizio Tremul, presidente della Giunta Esecutiva dell’Unione Italiana, Marko Gregorič, presidente della CAN di Isola e Felice Žiža, vicesindaco di Isola, i quali hanno espresso i propri sentiti ringraziamenti alla presidente per la sua dedizione e il lavoro svolto nel corso degli anni. Tremul si è detto particolarmente interessato al lavoro svolto dalle Comunità, visto che ogni anno l’Unione Italiana stanzia dei mezzi e cerca di dare una mano ai nostri connazionali, ma non sempre si riesce a seguirle, soprattutto per le Comunità »piccole«, le quali spesso sono le più attive. «Per quanto riguarda la decisione della Presidente Dudine sono dispiaciuto, perché in tutti questi anni abbiamo lavorato bene, ma la rispetto e la sua scelta prelude a quel cambio generazionale che andrà fatto in tutte le nostre sedi « ha rilevato Tremul.
Una delle socie presenti ha sollevato la questione della palestra della Scuola elementare italiana ancora inagibile, dopo le alluvioni dell’autunno e dell’inverno scorsi e che viene utilizzata anche per gli allenamenti della squadra di pallavolo della CI. A rispondere è stato il vicesindaco Felice Žiža, esprimendo l’auspicio che la ristrutturazione sia completata entro settembre. » Si tenta di evitare il bando pubblico per accelerare i tempi. Il pavimento sarà in parquet e non più in gomma come sinora. Bisogna anche valutare lo stato della pavimentazione sotto la gomma, cioè capire se il cemento sotto è sano e rifare il drenaggio per evitare allagamenti futuri. Se i costi del risanamento rimangono sotto i 40.000 euro, i lavori saranno terminati entro settembre «.
Dopo l’approvazione unanime della relazione delle attività, si è passati a quella finanziaria, anche questa approvata all’unanimità e preparata da Ester Dassena, la quale è stata lodata per la maniera ineccepibile in cui la CI «Dante Alighieri» rendiconta le proprie spese anche dal presidente della CAN Marko Gregorič.
TESTO: MAJA CERGOL

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: