“La cameriera del Rex” al Manzioli

camerierarex1

Il monodramma di Pietro Spirito interpretato da Sara Alzetta fa parte del ricco cartellone del 23.esimo Festival estivo del Litorale e ha fatto tappa ad Isola dopo essere stato presentato a Muggia. Lo spettacolo è prodotto dalla Golden show di Trieste ed è stato portato a Palazzo Manzioli dal Teatro di Capodistria in collaborazione con Muggia teatro.

camerierarex2

Ispirato ad una storia reale, Pietro Spirito lavora su due livelli, quello umano raccontando le vicende della protagonista e quello politico metaforico scavando nel periodo fascista per affiancare la grandezza del famoso transatlantico con le presunte grandezze del fascismo, finite come il Rex, bombardato e bruciato vicino alla costa, ad Isola. L’attrice triestina Sara Alzetta interpreta con trasporto le vicende che Alice racconta ad un giornalista vent’anni dopo l’affondamento della nave. Nel monodramma ascoltiamo la narrazione del varo, l’assunzione e i compiti della protagonista a bordo del grande albergo galleggiante. Ma durante i viaggi tra Genova e New York tra i corridoi del Rex accade di tutto, innamoramenti, tradimenti, spionaggi, individuazioni ed arresti di clandestini, pedinamenti di eventuali nemici del regime. Anche il racconto della violenza subita da parte del caposala fila via sulle onde delle esperienze di vita, continuate anche quando lascia il lavoro di cameriera per trasferirsi sulla terraferma. Non sapremo mai se i bombardamenti avvennero realmente su segnalazione della cameriera Alice, ma la descrizione della lenta fine del grande gigante del mare resterà viva nello spettatore, grazie anche alla voce e all’interpretazione di Sara Alzetta.

Le musiche sono di Francesco De Luisa, l’organizzazione della Comunità degli italiani Pasquale Besenghi degli Ughi.

Tag:

Rispondi