La moda debutta a Capodistria

In occasione della seconda giornata della Settimana della lingua italiana nel mondo, presentata la collezione di abiti e accessori della giovane stilista capodistriana Scilla Gortan.

evento_chorda_2

La moda come piacevole novità, per di più in una sede suggestiva come la Sala eventi e cerimonie San Francesco d’Assisi a Capodistria. Pur non essendo gli eventi dedicati al mondo della moda una consuetudine per Capodistria, la Comunità degli Italiani “Santorio Santorio”, in collaborazione con il Consolato Generale d’Italia locale, ha colto alla perfezione l’occasione offerta dalla XVI edizione della Settimana della Lingua italiana nel mondo, dedicata al tema della creatività: “L’Italiano e la creatività: marchi e costumi, moda e design”.

Oggetto della sfilata, gli abiti e gli accessori ideati e autunomamente realizzati dalla stilista capodistriana Scilla Gortan. La giovane, classe ’91, laureata presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia (IUAV), dipartimento di Design della Moda, ha presentato la collezione intitolata “Chorda”, dal latino, insieme di fili di materiali diversi intrecciati tra loro. È, infatti, il tessuto in maglia che costituisce il punto focale dell’intera esibizione, offrendo abiti vivaci e dalle trame in costante movimento ottico. L’intera collezione, ispirata all’abbigliamento da spiaggia degli anni Trenta, propone pantaloni larghi, camice leggere, giacche e cappotti dai colori tenui, in contrasto costante con l’appariscenza degli accessori, borsette e zainetti, dai colori sgargianti.

La serata si è poi conclusa a Palazzo Gravisi con la mostra delle illustrazioni e dei bozzetti della stilista. Gli eventi legati alla Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, che ricordiamo è l’evento di promozione dell’italiano come grande lingua di cultura classica e contemporanea, organizzato ogni anno dalla Farnesina, proseguiranno nella giornata di giovedì 20 ottobre.

Tag:

Rispondi