La Presidente della Camera Laura Boldrini in Slovenia

In visita in Slovenia la presidente della Camera dei deputati italiana, Laura Boldrini. Oggi a Lubiana per incontrare il Presidente del Parlamento Brglez, il Ministro degli Esteri Erjavec e il Sindaco lubianese Janković. Ieri sera a Capodistria per confrontarsi con la Comunità italiana.

presidente-boldrini-in-slovenia-4

Laura Boldrini, Presidente della Camera dei deputati, seconda carica della Repubblica Italiana, personalità italiana tra le più carismatiche, è oggi a Lubiana per una visita ufficiale alla Slovenia. In mattinata l’incontro alla Camera di Stato (il Parlamento sloveno) con il presidente Milan Brglez. In seguito il colloquio con il ministro degli esteri Karel Erjavec.

parlamento-lubiana-3  Il Parlamento di Lubiana

Al centro delle conversazioni la collaborazione fra Italia e Slovenia, l’Unione Europea ed alcune questioni attuali quali la crisi dei migranti. Durante la giornata anche l’incontro con il Sindaco di Lubiana Zoran Janković ed un percorso in bicicletta del centro storico. La Presidente Laura Boldrini ha però come prima cosa fatto visita alla Comunità italiana a Capodistria, ieri sera, ascoltandone le principali istanze.

Infatti, la visita in Slovenia della Presidente Laura Boldrini è iniziata ieri sera con una passeggiata sul lungomare di Capodistria fino alla piazza principale. L’On. Laura Boldrini, accompagnata dall’Ambasciatore d’Italia a Lubiana, Paolo Trichilo e dalla Console generale a Capodistria, Iva Palmieri, si è soffermata volentieri ad ammirare le bellezze architettoniche dei palazzi storici. Giunta a Palazzo Gravisi, sede della Comunità degli Italiani Santorio Santorio, ad accoglierla, oltre ai giornalisti, le massime rappresentanze delle istituzioni della CNI.

presidente-boldrini-in-slovenia-5

Intenso e incisivo il discorso della Presidente Laura Boldrini, che si è impegnata a farsi portavoce delle istanze della CNI, ma ha esortato anche a riconoscere quanto di buono la Repubblica di Slovenia ha fatto e continua a fare per tutelare la presenza della minoranza italiana. Le parole chiave dell’intervento hanno toccato il tema più importante della politica internazionale attuale: l’Europa, la solidarietà tra stati, la condivisione di valori che “se sono stati ideati n tempo di guerra, ancor più in tempo di pace dovrebbe essere facile portarli avanti”. Laura Boldrini ha ricordato il tempo in cui oltrepassare il confine in Istria non era affatto semplice e si rivolge agli italiani di Slovenia e Croazia perché loro più di tutti possono dare l’esempio di quello che significa vivere in una casa comune. L’Unione Europea non si può basare soltanto sui fondi strutturali, chi entra in Europa è chiamato a condividerne prima di tutto idee e valori.

presidente-boldrini-in-slovenia-6

Autorità presenti all’incontro: Roberto Battelli, deputato al seggio specifico alla Camera di Stato slovena, Furio Radin, deputato al Sabor croato e Presidente dell’Unione Italiana, Maurizio Tremul Presidente della Giunta Esecutiva dell’Unione Italiana, Alberto Scheriani Presidente della CAN Costiera, i Presidenti delle CAN di Capodistria, Isola, Pirano e Ancarano e Fabrizio Somma Presidente dell’Università Popolare di Trieste.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: