A Palazzo Manzioli è venuta la Befana

Ieri pomeriggio nella Sala Nobile di Palazzo Manzioli è stato organizzato dalla Comunità degli Italiani “Dante Alighieri” di Isola già il decimo incontro per bambini in occasione dell’Epifania.

Anche quest’anno, come da tradizione, la Befana ha deciso di visitare i bambini che hanno partecipato all’incontro “La Befana ven de note”, primo evento organizzato dalla “Dante Alighieri” nel 2017. Malgrado il freddo, la Sala Nobile si è riempita di una cinquantina di bambini, accompagnati dai genitori, che hanno impazientemente atteso l’arrivo dell’arzilla vecchietta.
Ad aprire l’incontro è stato il coro della Scuola Elementare “Dante Alighieri”, guidato da Amina Dudine. I bravissimi Andreja, Amir, Arne, Amina e Ian hanno cantato due simpatiche canzoni.

Per i bimbi e l’aiutante della Befana Tessa Dassena è arrivata un’enorme lettera nella quale la vegliarda chiedeva loro di farle dei disegni da appendere nel proprio ufficio. I bambini entusiasti hanno dato sfogo al proprio estro creativo creando in poco tempo dei bellissimi disegni.

Tra dolci e giochi è arrivato il momento della visita della vecchietta, che quest’anno con la sua dismessa, ma abbastanza potente scopa volante, ha dovuto affrontare la forte bora. I bambini le hanno dato i disegni e le hanno recitato la filastrocca “La Befana ven de note, co’ le scarpe dute rote, col vestito all’isolana: viva, viva la Befana” e lei in segno di gratitudine ha fatto fare loro un giro sulla sua scopa. Infine, a ogni bimbo, ha distribuito un piccolo dono, ma non prima che questi le avessero mandato un bacino, perché anche lei, come tutti gli altri, ha bisogno di un po’ di affetto, e da chi altro se non dai bambini che ogni anno rallegra.

Tag:

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: