Paul Van Dyk alla discoteca Ambasada Gavioli di Isola

Sabato scorso la discoteca Ambasada Gavioli di Isola ha ospitato, per la seconda volta dal 2011, il dee-jay di fama internazionale Paul Van Dyk, uno dei migliori in assoluto nel campo della musica elettronica, tra i primi ad aver ottenuto la nomination per il prestigioso premio Grammy 2005 nella categoria »miglior album elettronico/dance« e in grado di attirare migliaia di persone ai suoi spettacoli. A Isola è tornato con piacere, in quanto la discoteca Gavioli richiama numerosi giovani da diversi paesi, dalla Slovenia, Italia e Croazia,  accomunati dalla passione per questo genere musicale. Entusiasti i fans di vedere il loro beniamino nuovamente dietro la consolle, dopo che l’anno scorso a febbraio aveva subito un grave infortunio, cadendo dal palco durante il festival »A State of Trance« ad Utrecht, in Olanda. Si era temuto il peggio, tuttavia grazie alla sua grande forza di volontà e al supporto dei famigliari, è riuscito a rimettersi in piedi e a proseguire con la sua carriera, che vede esibizioni in ogni parte del mondo. In due ore di show – animate, da esibizioni di ragazze immagine e ballerine acrobate – Paul Van Dyk ha proposto sia brani classici (dei quali lo storico »For an Angel«) che nuovi. L’otto agosto la discoteca isolana ospiterà Solomun, dee-jay e produttore bosniaco-tedesco, che sta spopolando ad Ibiza e scalando le vette delle classifiche mondiali della musica elettronica, concretamente nella categoria del cosiddetto »deep house«.

Tag:

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: