Con “Racconti di costa e di mare” il Dramma italiano inaugura la stagione 2016/2017

La compagnia fiumana ha scelto di inaugurare la stagione con la prima della pièce, una serie di racconti di autori istriani e giuliani recitati da quattro attori, al Teatro di Capodistria.

Quattro personaggi immaginano di ritrovarsi sulla riva di un porto dell’Adriatico a raccontarsi storie di mare. Ed è il mare, con il suo grande orizzonte, con le vicende delle sue genti che unisce città, popolazioni e terre. I quattro attori, accompagnati dalle musiche di Sibelius e Strauss, danno voce alle parole degli autori, tutti attaccati in qualche modo al mare, per raccontare tradizioni, mestieri, avventure. Si tratta di importanti narratori dell’area Istriana e giuliana: Marisa Madieri, Claudio Magris, Antonio Quarantotti Gambini, Paolo Rumiz, Gian Stuparich, Nelida Milani e Milan Rakovac. Sullo sfondo della scena, piena di oggetti che ricordano il mare, un tramonto colorato con i riflessi sui movimenti delle onde, le vele lontane.

Lo spettacolo è diretto da Franco Però, regista e, dal 2014, direttore del teatro stabile Rossetti. Anche con questo spettacolo Però ha voluto valorizzare la collaborazione tra le istituzioni teatrali del territorio. Gli attori sono Bruno Nacinovich ed Elvia Nacinovich del Dramma Italiano di Fiume, e Laura Komar e Andrea Germani del Rossetti. Le musiche sono state eseguite sul palcoscenico dal Quartetto Iris, formato da allieve del Conservatorio di musica

Tag:

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: