Ritornati istruiti e colti dalla culla della cultura italiana

Gli alunni della IX classe sono ritornati a scuola pieni di impressioni bellissime, raccolte durante i tre giorni trascorsi in Toscana.
Citando le loro parole, hanno “imparato molte cose nuove”, visto dei monumenti importantissimi che appartengono alla storia romana, etrusca e medievale che passa dal Rinascimento e arriva fino al Neoclassicismo.
Hanno passeggiato lungo l’Arno, attraversato il Ponte Vecchio, sono passati per il mercato accarezzando il cinghiale come segno di buona fortuna e hanno visitato Palazzo Vecchio, in Piazza della Signoria. L’imponente capolavoro di Michelangelo e del Brunelleschi, il complesso in Piazza del Duomo con il Campanile di Giotto sono stati “un’indimenticabile” esperienza della potenza di Firenze, in tutto lo splendore del marmo bianco, verde e rosa delle facciate dei monumenti.
Per gli alunni, tutto è stato molto “divertente”; hanno “scoperto tanto” sulle invenzioni di Leonardo Da Vinci, come anche sull’importanza delle chiese del capoluogo toscano, quelle di San Miniato, Santa Croce e San Lorenzo.
L’ultimo giorno hanno conosciuto Siena attraverso la storia e gli aneddoti sulle diciassette contrade e sulla tradizione del Palio di Siena.
I ragazzi e le ragazze hanno sfruttato al massimo il tempo libero a loro disposizione, sia in città che in albergo, per fare nuove amicizie con i coetanei di Pirano e Capodistria. Inoltre hanno potuto spendere i soldini portati da casa per comprare dei regalini per i loro famigliari.

Tag:

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: