Una soluzione per i problemi economici delle CI

Durante la conferenza stampa che avuto luogo ieri, il Presidente della Giunta Esecutiva dell’Unione Italiana, Maurizio Tremul, ha illustrato quali misure sono state prese per far fronte alle difficoltà economiche che stanno attraversando le Comunità degli Italiani.
Lo scorso 17 luglio tutte le Comunità degli Italiani e le SAC hanno ricevuto dall’Unione Italiana un anticipo del 50% del Fondo di Valorizzazione per il 2017, quasi 226mila euro per rimediare in parte ai problemi di liquidità dovuti al ritardo nell’erogazione dei finanziamenti relativi al Fondo di Promozione 2017. La Convenzione MAECI-UI-UPT per il 2017, firmata lo scorso maggio, non è stata, infatti, ancora registrata dalla Corte dei Conti. Le CI sono quindi state autorizzate ad utilizzare tali fondi per le spese correnti urgenti. Entro la prima metà di settembre 2017, inoltre, verrà anticipato un ulteriore 30% del Fondo di Valorizzazione; il restante 20% sarà erogato entro la fine dell’anno, in seguito alla presentazione della rendicontazione complessiva. L’UI ha comunque trasmesso al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale l’atto N. 68 relativo al Fondo di Valorizzazione per il 2017, per favorire in futuro una quanto più celere erogazione dei relativi mezzi.
Nella comunicazione diffusa ai Presidenti delle Comunità e ai media, l’Unione Italiana dichiara di “aver individuato, in questo modo, una soluzione adeguata, uniforme, unitaria ed equa per tutte le Comunità degli Italiani senza distinzione alcuna, dimostrando una volta di più come l’Unione Italiana stia operando con professionalità, impegno, solerzia e competenza in favore delle CI, delle Scuole, delle Istituzioni e di tutti i connazionali”.
Testo e foto: SILVIA SERRA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: