Un’isolana vince Istria Nobilissima

Si è svolta questa sera la cerimonia di premiazione della XLIX edizione del concorso “Istria Nobilissima” presso il Salone delle Feste della Comunità degli Italiani di Fiume. Agata Tomšič si aggiudica il primo premio nella categoria “Teatro”.

istria_nobilissima_2

L’arte e la cultura della CNI indossano gli abiti da cerimonia in occasione del tradizionale evento celebrativo, che quest’anno si è svolto a Palazzo Modello. Si tratta del punto più alto della stagione culturale comunitaria, laddove vengono riconosciute e onorate le eccellenze. Come tradizione, i vincitori delle varie sezioni, dalla letteratura al teatro, alle arti visive, alla fotografia e al design, sono stati annunciati solamente nel corso della serata, aumentando di conseguenza la suspance per pubblico e premiati. Prestigioso successo per l’isolana Agata Tomšič, che con l’opera “Come le lucciole” vince il Premio “Raniero Brumini” per la seguente motivazione: “intelligente riflessione sul teatro che riesce a discorrere sia sul senso del teatro oggi che a sollecitare una riflessione civile”. 

Sono state premiate altre due connazionali legate alla nostra cittadina: a Fulvia Grbac, insegnante e attivista ad Isola, è stato assegnato il primo premio nella categoria Arti visive – premio Romolo Venucci: Design, arti applicate, illustrazione, per l’opera “Il Buio all’improvviso” (fiaba per il kamishibai), mentre Claudia Raspolič (RTV Capodistria), capodistriana ma isolana di nascita, ha ricevuto il primo premio in Arte cinematografica, video e televisione per il lavoro „La mia bella vita grazie ad Auschwitz“.

Di seguito, tutti i vincitori suddivisi per categoria.

A) Categoria Letteratura – Premio OSVALDO RAMOUS

1. Poesia in lingua italiana o in uno dei dialetti della Comunità Nazionale Italiana

Primo premio: GIACOMO SCOTTI – FIUME

Titolo: Voci mie, voci dal mondo

Secondo premio: VLADO BENUSSI – ROVIGNO

Titolo: Onde calde animu∫e – Onde calde animose (Raccolta di poesie in dialetto rovignese)

2. Prosa in lingua italiana o in uno dei dialetti della Comunità Nazionale Italiana

Primo premio: LIBERO BENUSSI – ROVIGNO

Titolo: Mamuòrie insanbrade d’oûn marteîn da li Du Suriele – Memorie sparse di un marteîn delle Due Sorelle

Secondo premio: IVANA SISSOT – VERTENEGLIO

Titolo: I cinque stadi

3. Saggi di argomento umanistico o scientifico

Primo premio: TILLI FORLANI – CAPODISTRIA

Titolo: La respirazione come base essenziale nella performance sul clarinetto. Implicazioni fisiologiche e psicologiche

 

B) Categoria Teatro – Premio RANIERO BRUMINI

Primo premio: TOMŠIČ AGATA – ISOLA

Titolo: Come le lucciole

Secondo premio: ELSA FONDA – TRIESTE

Titolo: Follia!

 

C) Categoria Arti visive – Premio ROMOLO VENUCCI

1. Pittura, scultura e grafica

Primo premio: LAURA VARLJEN HERCEG – FIUME

Titolo: Dipinti della serie dedicata al tema “Exules”, Rifugiati n.5

Secondo premio: DORIAN MATAIJA – FIUME

Titolo: 6 agosto

2. Design, arti applicate, illustrazione

Primo premio: FULVIA GRBAC – SICCIOLE

Titolo: Il Buio all’improvviso (fiaba per il kamishibai)

Secondo premio: ANESIA GRKOV MERVCICH – FIUME

Titolo: Spin – souvenir come attrattore turistico

3. Fotografia

Primo premio: BORIS BARAN – UMAGO

Titolo: Il tempo in Istria e dintorni (collezione tematica)

Secondo premio: BRUNO BONTEMPO – FIUME

Titolo: Fiume allo specchio, variazioni sul tema (1-10)

D) Categoria Arte cinematografica, video e televisione

1. Arte cinematografica, video e televisione

Primo premio: CLAUDIA RASPOLIČ (RTV Capodistria)

Titolo: La mia bella vita grazie ad Auschwitz

Secondo premio: LORENZO FATTOR – SALVORE

Titolo: Relicta

F) Categoria Premio giovani – Premio ADELIA BIASIOL
Primo premio: MARTINA BAN – FIUME

Sezione: Arti visive – fotografia

Titolo: Persa nei pensieri

Secondo premio: MARTINA SCALIA – CAPODISTRIA

Sezione: Letteratura – prosa

Titolo: Il risveglio

G) Categoria Cittadini residenti negli altri Paesi, di origine istriana, istro-quarnerina e dalmata attestata da un apposito documento

1. Prosa, narrativa e poesia su tematiche che interessano il mondo comune istriano

Primo premio: KENKA LEKOVICH – TRIESTE

Titolo: Una pittoresca nevrosi

Secondo premio: GIANFRANCO SODOMACO – TRIESTE

Titolo: Il testamento biologico

Non assegnato il Premio “Luigi Dallapiccola” per la musica.

Contestualmente, è stato conferito il Premio giornalistico “Paolo Lettis” a Stefano Lusa per il miglior lavoro giornalistico 2015, “per i servizi radiofonici e il reportage della Grande marcia balcanica dei migranti”, e a Mario Simonovich per l’attività professionale complessiva. Assegnato inoltre il IX Premio “Antonio Pellizer”, dedicato a educatori e docenti particolarmente meritevoli delle istituzioni scolastiche e pre-scolari della CNI di Slovenia e Croazia. Ad aggiudicarsi il premio, Marino Dussich, Emili Merle e Gianna Sanković.

Tag:

Rispondi