XIV edizione di “Aspettando Natale” con Tolentino nel cuore

Questo pomeriggio al Teatro cittadino di Isola la Comunità degli Italiani “Dante Alighieri” di Isola ha allestito l’ormai tradizionale spettacolo che precede le festività natalizie. Sebbene con l’impronta allegra, anche questo spettacolo è stato dedicato agli amici di Tolentino, costretti a trascorre un Natale e un Capodanno in condizioni disagiate.

Anche questa volta i proventi dell spettacolo verranno devoluti a favore dei terremotati della città gemellata di Tolentino. Ai 340 euro raccolti allo spettacolo “L’allegro zibaldone” si sono aggiunti altri 190 euro, per un totale di 530 euro.

Lo spettacolo è iniziato con un breve video, preparato da Dragan Sinožič del team “Ciak si gira”, sul gemellaggio tra la città marchigiana e Isola d’Istria. Un gemellaggio che è nato dall’amicizia che risale agli anni del Festival della canzone per bambini Cantapiccolo. Peculiare la canzone di sottofondo del foto slide show, difatti è stata usata una delle canzoni che hanno partecipato al festival nell’anno 1979: “Io vorrei” cantata da Raffaella Scotto di Minico.

È stata poi la volta delle piccole pesti, nome attribuito loro dalla sempre frizzante e professionale presentatrice Elena Bubola. Sono sette bambini spumeggianti che fanno parte del gruppo “I pici de soto el fontego”. Michele, Sara, Luana, Valentina, Iven, Mattia e Timothy hanno presentato una serie di filastrocche e canzoncine a tema natalizio.

Come secondo è salito sul palco Rocco Zuliani della Compagnia di Etnoteatro che ha proposto il monologo “Nadal de un nono”. Entrambi i gruppi sono diretti da Amina Dudine, presidente del sodalizio che ha anche organizzato e coadiuvato lo spettacolo.
Il giovane cantautore Giuseppe Pellegrini accompagnandosi alla chitarra ha cantato un suo componimento intitolato “Ci vuole coraggio”.

Alla prima parte del programma è seguita una sorpresa: una videochiamata in diretta al sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi e al presidente della Pro Loco Edoardo Mattioli che hanno ringraziato di cuore gli Isolani. Allo spettacolo ha presenziato anche Iva Palmieri, Console generale d’Italia a Capodistria, la quale ha promesso agli amici tolentinati che anche il Consolato e l’Ambiasciata italiana a Lubiana si impegneranno a favore dei terremotati.

Nella seconda parte a fare da protagonisti sono stati i Cantanti e i Giovani Cantanti diretti da Erica Bognolo. Matija Penca si è esibito in “Vuoto a perdere” di Noemi, Robert Radolovič ha cantato “L’anno che verrà” di Lucio Dalla, Branka Bevitori ha proposto “Il cerchio della vita” di Ivana Spagna, mentre Evelin Rijavec ha presentato “O è Natale tutti i giorni” di Luca Carboni“. Hanno chiuso lo spettacolo cantando tutti insieme, insegnante compresa, “Il natale arriva in città” e “Vivere a colori” di Alessandra Amoroso.

Rispondi