XXI sessione della Giunta Esecutiva. Scoppia il caso EDIT

Si è tenuta nel pomeriggio di lunedì, 14 marzo 2016 presso la sede di Capodistria, la XXI riunione della Giunta Esecutiva dell’Unione Italiana.

La sessione, guidata dal Presidente Maurizio Tremul, si è aperta con la spinosa questione EDIT. La casa editrice con sede a Fiume ha gravi problemi di liquidità, pertanto è necessario intervenire con l’accensione di un mutuo, presso Veneto Banca, per un ammontare di 260.000€ con scadenza fissata al 31 dicembre 2017. Il mutuo sarà di tipo rotativo, o “revolving”, per il quale il beneficiario del credito è libero di usare la somma pattuita a propria discrezione e secondo le proprie esigenze, restituendo, con i relativi interessi, solamente l’ammontare effettivamente utilizzato. Al fine di dare il definitivo assenso all’operazione, sarà necessario ottenere l’approvazione del fondatore e, in ultimo, dell’Assemblea dell’Unione Italiana (in data, da confermare, 23 marzo 2016). Parallelamente, la stessa casa editrice si è detta pronta a fare il possibile per ridurre al minimo le spese e raggiungere il tanto agognato pareggio di bilancio. Nonostante ciò, non è stata fatta ancora la dovuta chiarezza sulle cause che hanno generato un tale buco di bilancio, costringendo l’Unione a fare da garante a una misura finanziaria d’urgenza.

Durante la sessione odierna sono state approvate le tre Commissioni che si occuperanno dell’edizione 2016 del Festival dell’Istroveneto, rispettivamente per le competizioni “Dimela cantando”, “Concorso Letterario” e “Concorso Video”. Si decide inoltre di approfondire la questione “Centro Studi Podresca”, con sede a Borgo Podresca in provincia di Udine, con il quale l’Unione Italiana ha, in passato, organizzato alcuni seminari formativi rivolti a bambini e ragazzi di asili e scuole italiane. Il Centro, che fa capo alla Presidente Silvana Tiani Brunelli, è stato accusato, da alcuni genitori e dall’organizzazione croata “U ime obitelji”, di rifarsi nei metodi e nello spirito all’organizzazione religiosa di Scientology. Accuse gravi, alle quali l’Unione, dopo aver momentaneamente sospeso qualsiasi tipo di rapporto con il Centro, risponde nominando una Commissione indipendente che ne valuterà definitivamente l’operato.

Rispondi