ASSISTENZA SANITARIA IN BICICLETTA

14-7-2023. Malori improvvisi, colpi di sole, infortuni in spiaggia sono problemi che accompagnano l’estate. Per ottimizzare il servizio di medicina d’urgenza, a Isola saranno attivi anche quest’anno gli infermieri ciclisti. Due sanitari inforcheranno le bici messe a disposizione del Comune e potranno raggiungere rapidamente anche gli angoli più remoti della città, dove le autoambulanze fanno difficoltà a destreggiarsi. I mezzi che guideranno sono predisposti per poter affrontare terreni impervi o non asfaltati. Due ampie borse laterali conterranno l’attrezzatura necessaria per il pronto intervento, per aiutare chi è colpito da attacchi cardiaci, ma anche i bagnanti che si procurano ferite più o meno gravi entrando o uscendo dal mare. Il primo aiuto degli infermieri in bici può essere decisivo per salvare la vita dei pazienti, ma soprattutto la loro valutazione da tecnici specializzati consente di indirizzare in modo razionale l’assistenza successiva, evitando di mobilitare inutilmente i team medici del pronto soccorso, che forse possono essere indispensabili altrove. Le analisi dell’attività fin qui svolta dalle unità in bici dimostra la validità dell’investimento fatto. Le statistiche stanno ad indicare che in ogni turno di lavoro gli interventi sono in media tre, concentrati nei fine settimana, quando la fascia costiera accoglie numerosi villeggianti. L’aiuto dei paramedici in bici può essere chiesto direttamente a loro se sono nelle vicinanze di chi è in difficoltà oppure chiamando il numero delle emergenze 112 e il centro operativo provvederà ad allertarli.

TESTO: G. KATONAR

FOTO: COMUNE DI ISOLA

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *