Enzo Scotto Di Minico alla guida della Commissione per la nazionalità

Seduta costitutiva mercoledi sera in Municipio, della Commissione per le questioni della nazionalità italiana. Ad aprire i lavori e a salutare i consiglieri nominati di recente, è stato il sindaco, Danilo Markočič. Prendendo atto della proposta formulata dalla CAN, ha confermato la nomina del Consigliere comunale, Enzo Scotto Di Minico a presidente della Commissione, mentre a sua vice ha proposto l’altra Consigliere municipale italiana (nonché vicesindaco), Agnese Babič, eletta all’unanimità. Della commissione fanno parte ancora due connazionali: Daniela Zaro, indicata sempre dalla CAN e Robi Štule, che rappresenta nell’organismo il Partito “Isola 2030”. I lavori della prima seduta sono stati dedicati al bilancio di previsione comunale per il 2019. Il documento, in dibattito pubblico, sarà preso in esame e votato dal Consiglio comunale il 28 marzo prossimo. Alla Commissione è stato illustrato soltanto il capitolo riguardante la Comunità nazionale italiana. Per l’anno in corso sono previste dotazioni complessive per 310.000 euro, 24.000 in meno di quanto chiesto dalla CAN, ma accettato come un sacrificio necessario viste le difficoltà finanziarie del Comune di Isola. Saranno leggermente intaccati soltanto i lavori di manutenzione regolari a Palazzo Manzioli, mentre il progetto dell’ascensore sarà portato a termine attingendo ai mezzi degli scorsi anni e alle risorse proprie della CNI. Allargando il dibattito al mondo della scuola, la Commissione ha constatato che sono stare recepite completamente le richieste della scuola elementare e della scuola dell’infanzia italiane, compresi 33.000 euro per la ristrutturazione della sede.

TESTO E FOTO: IL MANDRACCHIO.ORG

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: