FESTA PER LA MADONA GRANDA A STRUGNANO

14.08.2023. Per gli abitanti di Strugnano il momento centrale del mese di agosto è la festa dell’Assunta, molto importante anche per la regione in senso lato, che trova la sua origine più di cinquecento anni fa. Dove ora sorge il Santuario di Santa Maria della Visione, infatti, durante la vigilia del 15 agosto 1512, la Madonna apparve a due guardiani dei vigneti, per lamentarsi delle condizioni fatiscenti della vecchia chiesetta, risalente al XII secolo. La chiesa fu ricostruita, diventando una delle mete di pellegrinaggio più note dell’Istria, nonché polo di richiamo per la festa dell’Assunzione di Maria al Cielo. Le celebrazioni di quest’anno hanno avuto inizio con la messa e con la processione sino alla croce in pietra bianca, tenutesi lunedi, 14 agosto e che proseguiranno sino alla serata del 15 agosto, giornata in cui in tutto il mondo cattolico si festeggia appunto l’Assunta, e qui in particolare le si affidano preghiere per i marinai e il mare. La funzione è stata officiata dal vescovo di Capodistria Mons. Jurij Bizjak, accompagnato dai parroci della zona, tra i quali il parroco di Strugnano, don Bojan Ravbar, quello di Pirano, don Zorko Bajc, e quello di Isola, don Janez Kobal. Tra i fedeli e i partecipanti anche numerosi isolani, che condividono questa tradizione da molto tempo. Alcuni hanno condiviso con noi i loro ricordi. “Per me era una grande festa sin dall’infanzia, quando si giungeva a Strugnano da tutta l’Istria e anche dall’entroterra sloveno. Per festeggiare la “Madona Granda”, si camminava da Isola lungo il “rivasso”, ovvero il sentiero che costeggia il pendio  e scende sul mare e si giungeva così alla messa che – adesso come allora –  rappresenta un momento di solennità e preghiera, ma soprattutto di festa e convivialità per le Comunità dei dintorni” ci ha detto Annamaria Babič.

TESTO E FOTO: MARIANGELA PIZZIOLO

madonna VID 2137 madonna VID 2158 madonna VID 2152 madonna VID 2156

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *