Giornata di studio presso il Palazzo Manzioli – salpare per i mari della storia

Giovedi, 24 maggio si è tenuta la ‘Giornata di Studio presso il Palazzo Manzioli, che quest’anno ha avuto come tema le origini del trasporto marittimo in Adriatico. L’evento è stato introdotto da Jessica Vodopija, coordinatrice della Comunità degli Italiani ”Pasquale Besenghi degli Ughi“ e da Marko Gregorič, presidente della Comunità nazionale italiana di Isola. L’evento ha visto la partecipazione di importanti studiosi come Claudio Povolo, docente presso l’università di Venezia, Ca’Foscari; Salvator Žitko, presidente della Società Storica del Litorale ed altri profondi conoscitori del tema come Lia De Luca, Gaetano Benčič, Flavio Bonin, Marco Romio e Giulia Borichello. Da circa trent’anni, l’Università Ca’Foscari si è dedicata allo studio e alle ricerche dei territori istriani e dalmati con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio culturale italiano. Questa volta, hanno voluto concentrarsi sul mare Adriatico nel periodo della Serenissima, ovvero il ruolo che ha avuto l’Istria durante il periodo, come fornitrice di legname e pietra, di come sia stata un luogo importante per i vari ”carigadori” (porti o approdi), che furono numerosi sulle coste istriane. Se ne contano più di trenta in tutta la penisola.

Foto e testo di: Lia Grazia Gobbo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: