LA “DANTE” ALLA COMMISSIONE PER LA NAZIONALITA’ ITALIANA

16-3-2022. Come tradizione, ogni anno la Scuola elementare italiana “Dante Alighieri” di Isola presenta al Consiglio comunale la relazione sul lavoro svolto, i piani per l’anno scolastico in corso e degli investimenti. I documenti sono stati presi in esame oggi dalla Commissione per la nazionalità italiana. La Preside Cristina Valentič Kostić ha ricordato prima di tutto gli eventi del 2021. Li ha definiti difficili, contraddistinti dalla didattica a distanza, dagli sforzi per consentire a tutti gli alunni l’accesso alle lezioni da casa. La Scuola materna “L’Aquilone” si è impegnata per assicurare assistenza anche in periodo di lockdown, ai piccoli che ne avevano bisogno, iniziando da quelli che avevano i genitori impiegati in strutture sensibili. La difficoltà principale è stata sostituire gli educatori malati. Importante è stata la collaborazione con il vicino Poliambulatorio per eseguire i regolari controlli sulla salute del personale scolastico. I bimbi iscritti all’asilo sono 134. Arrivano a 192, invece, gli alunni delle elementari. Come detto ancora dalla preside, saranno seguiti da 27 docenti, che assistiti dai profili di supporto li condurranno, oltre che nel percorso di studio, anche a numerose, importanti esperienze aggiuntive. Da rilevare i progetti curati a scuola per varie discipline, dal turismo allo sport. Per quanto riguarda quest’ultimo comparto, la scuola italiana è inclusa in un progetto pilota che consente di avere a disposizione, per ore aggiuntive, un professore di educazione sportiva. Di rilievo i programmi Erasmus, che consentono a insegnanti e alunni di confrontarsi con i loro omologhi di vari paesi europei. La settimana prossima- ad esempio- una rappresentanza isolana farà visita a Bari. Complessivamente la prof.essa Valentič Kostič si è detta moderatamente soddisfatta dell’attività svolta, tenendo conto, ovviamente, delle difficoltà. La vicesindaco, Agnese Babič, che ha guidato la Commissione, sostituendo il presidente Enzo Scotto Di Minico, assente per motivi di salute, ha messo poi ai voti tre delibere di pieno appoggio ai materiali della »Dante«, tutte approvate e pronte per essere trasmesse al Consiglio municipale, che si riunisce domani (giovedi).

TESTO E FOTO: MANDRACCHIO.ORG
se dante 1

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.