LA LEGGENDA DI SAN MAURO È ANCORA VIVA

23-10-2021. È ormai una tradizione, che il 23 ottobre si festeggi la Leggenda di San Mauro, che avrebbe salvato la città dal saccheggio dei genovesi avvolgendola in una fitta nebbia. Promossa dalla sezione Storia-Patria della Comunità degli Italiani “Dante Alighieri”, di anno in anno a Palazzo Manzioli viene organizzata una serata storico-letteraria per ricordare il fatto storico molto caro agli Isolani. Oggi pomeriggio hanno contribuito a creare l’atmosfera alcuni gruppi della CIDA. Diretti da Amina Dudine, autrice anche dei testi, si sono quindi alternati sul palco Tessa Dassena e Tanja Pulin, della “Compagnia Filodrammatica”, Aurora e Sara de “I pici de soto el fontego”, nonchè Arne e Lapo del “Gruppo teatrale junior”. Ad aprire il programma e a regalare alcuni intermezzi musicali dimostrando grande bravura, è stato un ospite d’eccezione, il giovane pianista Temim Petretič. Il programma si è alternato tra la lettura di passi in italiano e dialetto. A conclusione del programma ha preso la parola il presidente del sodalizio, Fiorenzo Dassena, che proseguendo in dialetto si è detto soddisfatto della serata e del numeroso pubblico in sala ed ha omaggiato i partecipanti, in primis Amina Dudine, molto attiva all’interno della Comunità, mentore di diverse delle sue sezioni. Ha poi ringraziato l’amico veneziano Gianluca Sabatini, che ogni anno in questa occasione giunge in visita. Sabatini ha esordito dicendosi felice di tornare a Isola, considerandola una piccola Venezia, in quanto è ancora presente e visibile quanto nei secoli gli avi veneziani hanno seminato. La serata è proseguita al pian terreno con un momento conviviale, che ha visto anche la presenza del deputato al seggio specifico per la CNI al Parlamento sloveno, Felice Žiža.

Testo e foto: Mariella Mehle

Sabatini
disegni a tema

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *