Pienone per il concerto “Quel ragazzo della via Gluck…”

Grande successo per il concerto organizzato dalla Comunità degli Italiani “Dante Alighieri” di Isola dedicato ad Adriano Celentano nel suo 80.esimo compleanno. La Sala Nobile di Palazzo Manzioli era gremita di gente che è venuta ad ascoltare l’omaggio a una delle voci che hanno segnato un’epoca e che non smette ancora di emozionare. A dar vita alla serata, introdotta dal presidente della Comunità Fiorenzo Dassena e alla quale hanno assistito anche il Console generale d’Italia a Capodistria, Giuseppe D’Agosto e Felice Žiža, deputato al seggio specifico per la Comunità nazionale italiana presso il Parlamento sloveno, sono stati i gruppi culturali operanti in seno al sodalizio, nonché gli alunni della seconda classe della Scuola Elementare “Dante Alighieri” di Isola, seguiti dalla maestra Carmen Svettini. Grandi e piccini, facenti parte dei gruppi “Pane e refosco”, “Quelli della saletta”, dei Minicantanti e dei Cantanti di musica leggera, hanno riunito le forze per regalare al pubblico una serata di grande musica, omaggiando colui che in 61 anni di carriera, ha profondamente inciso il costume e la storia musicale d’Italia. Il direttore artistico e presentatore della serata, Gianni Pellegrini, ha sottolineato la poliedricità di Celentano, che è anche uomo di spettacolo, produttore musicale, regista ed attore. Ha cantato diversi sentimenti e tematiche quali l’amore, l’amicizia, la famiglia, la fede, la società e non per ultimo l’ambiente, tema che permea nella canzone che ha dato titolo all’evento. Oltre a questa il pubblico ha potuto sentire altri successi come “24mila baci”, “Azzurro”, “L’emozione non ha voce” e la vincitrice di Sanremo nel 1970, “Chi non lavora non fa l’amore”. Un vero tuffo nel passato anche grazie alla ricercata scenografia, curata da Tjaša Krajcar – un’atmosfera anni Settanta che a molti ha riportato alla mente i ricordi di un tempo ormai lontano.
Ad esibirsi sono stati:
Branka Bevitori – voce
Chiarastella Fatigato – voce e flauto
Mario Francavilla – percussioni e batteria
Alessandro Maizzan – pianoforte
Gianni Pellegrini – voce e chitarra
Giuseppe Pellegrini – chitarra elettrice e ukulele
Michele Pellegrini – percussioni e batteria
Eva Prodan – voce
Martin Prodan – voce
Robert Radolovič – voce
Carmen Svettini – chitarra
Andrea Zullian – basso
TESTO E FOTO: Kris Dassena

6 Bambini SE Dante Alighieri5 Gianni Pellegrini e Robert Radolovič4 Gianni Pellegrini3 Pane e refosco2 Pubblico1 Fiorenzo Dassena

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: