La serata conviviale della “Dante” tra musica e allegria

10-12-2022. Dopo due anni condizionati dalla pandemia i soci della comunità degli italiani “Dante Alighieri” sono tornati a riunirsi per la consueta serata conviviale di fine anno. È stata aperta con le note di “Bella istriana mia”, interpretata dalla presidente del sodalizio Evelin Zonta, accompagnata alla chitarra dal musicista Stane Bakan. “Sono veramente lieta che un numero così nutrito di persone abbia accolto l’invito per venire a giocare a tombola e fare quattro chiacchiere”, ha esordito la Zonta davanti a una Sala Nobile gremita, definendo la comunità una vera e propria famiglia allargata. Al che ha passato la parola al più illustre socio della “Dante”, il deputato Felice Žiža che si è congratulato per l’organizzazione e ha augurato a tutti di passare delle belle festività in famiglia. Nel suo intervento ha ricordato che a Palazzo Manzioli è stato allestito un presepe molto speciale, opera di Chiarastella Fatigato, che con minuziosità ha ricreato il mandracchio e Piazza Grande com’erano un secolo fa, includendo persino la chiesetta demolita di Sant’Andrea. Un prodotto manuale al quale ha dedicato ben otto mesi di intenso lavoro, mossa dal desiderio di fare un omaggio alla comunità e al passato di Isola. Non sono mancati momenti di musica, divertimento e allegria. Tra esibizioni canore dei cantanti del sodalizio e il tradizionale gioco della tombola, che è stata particolarmente ricca, la festa si è protratta sino a tarda serata in un’atmosfera distesa. In questo periodo festivo in agenda altri due appuntamenti: l’inaugurazione ufficiale del presepe isolano e la tradizionale kermesse “Aspettando Natale”.

Testo e foto: Kris Dassena

Serata conviviale Sala Nobile gremita Serata conviviale Tombola 1Serata conviviale Evelin Zonta e Bakan

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.