L’ALTRO MONDO NEL REPORTAGE DI FABIO DEOTTO

 

20.10.2022. In occasione della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo e della VI edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile, Palazzo Manzioli ha ospitato Fabio Deotto, autore del libro “L’altro mondo. La vita in un pianeta che cambia”. Lo scrittore è stato introdotto da Agnese Babič, coordinatrice culturale della CAN di Isola e ha poi dialogato con Stefano Faggioli, Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Lubiana. Alla serata ha presenziato e vi ha preso parte attivamente Giovanni Coviello, Console Generale d’Italia a Capodistria. Il testo affronta una tematica che per molto tempo è stata trattata solo a livello teorico, ma la cui drastica rilevanza sta emergendo in modo preoccupante sotto i nostri occhi: il cambiamento climatico. Deotto ha illustrato il fenomeno attraverso quelle che lui ha definito “cartoline sbiadite”, diapositive di luoghi in cui il cambiamento è già riscontrabile nella sua drammaticità e che lui ha visitato. Ci sono mete, infatti, che continuiamo a immaginare come istantanee che non sono più sovrapponibili alla realtà: i resort da sogno delle Maldive si affacciano su coste ormai erose, le spiagge da videoclip di Miami sono completamente invase da alghe infestanti, l’acqua salata dell’Adriatico risale i campi dell’entroterra agricolo del Po, e gli orsi polari si spingono in una disperata ricerca di cibo fino ai piccoli centri abitati della Russia. L’autore, accompagnandoci in questo reportage angosciante, spinge a ragionare su quanto questa minaccia sia ormai evidente e fornisce al pubblico una nuova parola, “solastalgia”: una nostalgia di casa che si può provare anche a casa propria, quando non la si riconosce più. Un termine più che pertinente se relazionato agli incendi che hanno devastato in estate il Carso e la siccità che ha compromesso la quotidianità degli ultimi mesi nella fascia costiera.

TESTO E FOTO: Ludovica Rossi e Mariangela Pizziolo

IMG 6593 IMG 6598

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.