ACQUA ALTA, VENTO E TANTA PIOGGIA

8-12-2020. Isola è venuta a trovarsi nelle ultime ore al centro di una grave perturbazione. Da ieri sera (lunedì) la città è stata interessata da un fortissimo vento dai quadranti meridionali, che localmente nel Golfo di Trieste, si è trasformato in una tromba d’aria. I danni più gravi si sono verificati al Marina, dove è stato divelto il tetto in rame degli uffici amministrativi. Le vie e le piazze sono state imbiancate da un’improvvisa grandinata. In via delle Brigate d’Oltremare una forte raffica di scirocco ha fatto crollare un abete, che ha distrutto un’autorimessa e tre macchine posteggiate nelle vicinanze. Oggi pomeriggio, poco dopo le 14, si è ripresentato il fenomeno dell’acqua alta. Il mare ha invaso le rive nella zona di Piazza Grande. Immediato l’intervento dei Vigili del fuoco che hanno posizionato barriere protettive verso Piazza Manzioli. Nelle vie del centro, che si trovano sotto il livello del mare, sono state messe in funzione le idrovore per prevenire allagamenti. Purtroppo non sarà ancora possibile abbassare la guardia. L’Agenzia per l’ambiente (ARSO) mantiene l’allarme rosso per possibili inondazioni per tutta la notte e sino a domani in mattinata. Le copiose piogge previste potrebbero far esondare anche i torrenti, nonché i due fiumi principali della regione, il Risano e il Dragogna.

FOTO E TESTO: IL MANDRACCHIO. ORG

20201208 150133 resized
20201208 150611 resized

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *