ADDIO A PADRE ANTON GLEŠČIČ

All’età di 84 anni, ci ha lasciati don Anton Gleščič, per lunghi anni parroco di Isola, dove ha lasciato un bellissimo ricordo, anche dopo il trasferimento dalla nostra città. Nato nel 1938, dopo gli studi ha iniziato la sua missione di sacerdote proprio ad Isola, dove giunse nel lontano 1974. Allora affiancava mons. Janez Jenko, successivamente diventato vescovo di Capodistria. Con la sua gentilezza, che rivelava dal semplice e cordiale saluto, la disponibilità a scambiare due chiacchiere con il prossimo e la generosità manifestata verso i più giovani, gli anziani e i malati, è entrato da subito nel cuore dei fedeli isolani. Sui social hanno condiviso ricordi che li riportano all’infanzia. Personalmente  ho conosciuto »padre Tone«  alle lezioni di catechismo in lingua italiana, che ha condotto per circa tre anni. Seguivo con estremo interesse le ore dei sabato mattina in sua compagnia. Era, infatti, molto affabile, dall’animo sensibile e incuteva serenità e sicurezza. Ricordo con lui la mia prima comunione e anche la celebrazione del matrimonio di mio fratello e mia sorella. Un giorno addirittura è giunto a piedi a casa nostra, sul colle di Valleggia, per far visita a mia nonna, gesto che l’aveva estremamente  lusingata. Padre Tone è rimasto a Isola per 19 anni, lasciando a malincuore la nostra comunità nel 1993. Allora venne trasferito a Vrtojba nel goriziano, dove è rimasto fino al suo pensionamento. La notizia della sua scomparsa ha scosso molti concittadini, che sui social hanno espresso il proprio affetto per don Anton e il loro dolore per la sua scomparsa.

Testo: Mariella Mehle

Foto: FB Gleščič

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.