ALLA CAN COMUNALE LE RELAZIONI FINANZIARIE E I PIANI DI LAVORO

27-2-2020. Nel corso dell’ultima riunione ordinaria la CAN Comunale di Isola ha preso in esame il bilancio consuntivo per il 2019, nonchè confermato il piano finanziario e di lavoro per l’anno in corso. Il presidente, Marko Gregorič, ha ringraziato i servizi professionali per i voluminosi materiali preparati in modo accurato. La responsabile Agnese Babič ha illustrato ai consiglieri l’andamento delle spese sostenute nell’anno passato, definito turbolento per le difficoltà finanziarie della municipalità, contraddistinto da tagli alle sovvenzioni, che però non hanno intaccato i programmi delle due Comunità degli Italiani, ma sono stati assorbiti rinunciando a qualche iniziativa culturale della CAN, alle attività editoriali e a qualche spesa materiale. Le prospettive per il 2020 sono migliori, con un aumento dei mezzi messi a disposizione dal Comune. Rimangono invariati, invece, quelli del Ministero della cultura. Il calendario delle iniziative che si intende proporre è simile a quello dell’anno precedente, con tutti gli appuntamenti tradizionali e ponendo ancora l’accento sui giovani e sulla collaborazione con le scuole. Tra gli investimenti, di assoluta importanza l’ascensore a Palazzo Manzioli, per il quale presto sarà scelta la ditta appaltatrice. Il Consiglio della CAN ha ascoltato ancora le relazioni del presidente del Comitato dei garanti, Guido Križman, che non ha evidenziato imprecisioni nella gestione finanziaria. Altrettanto senza appunti di rilievo il resoconto della Commissione per l’inventario, guidata da Fiorenzo Dassena e il rapporto del bibliotecario, Bruno Orlando, sul censimento dei fondi librari. È stato dato l’assenso al piano di lavoro e all’uso dei mezzi in eccedenza della Scuola elementare “Dante Alighieri”. Nel Consiglio d’istituto, la CAN, al posto di uno dei propri rappresentanti che ha abbandonato l’incarico, ha nominato Alan Medveš. Sotto le varie, il consigliere Emilio Bevitori ha annunciato la prossima apertura della sala sociale a Palazzo Manzioli, che sarà a disposizione dei soci per le attività aggregative e di divertimento. Il presidente Gregorič ha concluso la seduta riferendo della richiesta del Ministero delle finanze di avere i materiali anche in sloveno per le necessità dei suoi revisori. É stata definita inammissibile, poichè non tiene in considerazione lo status di lingua ufficiale dell’italiano nelle zone nazionalmente miste.
TESTO E FOTO: IL MANDRACCHIO. ORG

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: