CONCERTO DI PRIMAVERA- FESTA DI CORI

23-4-2022. Il teatro cittadino di Isola ha fatto da cornice alla 28. esima edizione del Concerto di Primavera, organizzato dalla Comunità degli Italiani “Pasquale Besenghi degli Ughi”. La manifestazione canora, presentata da Ondina Matijašič Pucer, è stata aperta dall’esibizione del coro misto “Haliaetum”, diretto dalla nuova Maestra, Lora Pavletić, che si è esibito in tre brani, ovvero “Isola dei pescatori”, “Senza fine” e “Fumo negli occhi”. A partecipare al tradizionale concerto, quest’anno sono state invitate le corali marchigiane “Bura” della gemellata Tolentino e il “Santa Maria del Monte” di Macerata, che si sono esibite in un’unica formazione, diretti dal Maestro Ugo Pio Migliozzi, accompagnati per l’occasione da quattro musicisti alla batteria, chitarra elettrica, basso e pianoforte. Nella prima parte hanno proposto sei brani della tradizione italiana, presentandosi in coloratissimi abiti stile anni ’50. Nell’intermezzo è salita sul palco la delegazione di Tolentino, composta dall’Assessore alla sicurezza Giovanni Gabrielli e dal Consigliere comunale Stefano Salvatori, assieme al sindaco di Isola, Danilo Markočič, per una sentita cerimonia. Al presidente della Pro Loco di Tolentino, Edoardo Mattioli, è stato conferito il titolo di “Ambasciatore di Isola” per il suo lungo impegno nello sviluppo dei rapporti di collaborazione tra Tolentino e Isola. Tra il numeroso pubblico in sala, la vicesindaco di Isola, Agnese Babič e le dirigenti dell’Ufficio Servizi sociali di Tolentino, Maria Pia Branchesi, Laura Vitali e Donatella Marelli. Il presidente della “Pasquale Besenghi degli Ughi, Robi Štule, non potendo essere presente, ha inviato i propri saluti tramite un videomessaggio. La responsabile dell’Unità di Isola del Fondo pubblico per le attività culturali della Repubblica di Slovenia, Nina Pegan, ha conferito i premi “Gallus” a cinque coristi isolani, distintisi per la loro attività. A Luciana Šuran è andato il riconoscimento di bronzo, a Danica Dornik e Sandra Božič quello d’argento, mentre Lidija Čop e Stelio Grbec hanno ottenunto il riconoscimento d’onore. La Pegan ha colto l’occasione per complimentarsi con l’”Haliaetum” per l’importante contributo dato alla conservazione e allo sviluppo della cultura del canto. La corale marchigiana ha presentato nella seconda parte del concerto sei brani di musica pop in lingua inglese, chiudendo con la canzone “A te” di Jovanotti. La serata si è conclusa con lo scambio dei doni tra i rappresentanti dei cori partecipanti e per il bis, con la canzone “Let it be”.

Testo e foto: Mariella Mehle

conferimento premi Gallus

delegazione di Tolentino con sindaco Markocic

scambio di doni

Haliaetum

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.