PRESENTATO IL VOLUME “ISOLA, LA POPOLANA DELL’ISTRIA E IL SUO BENEFATTORE”

24-11-2021. Presentata presso la sala del cinema “Odeon”, la nuova pubblicazione dedicata a Isola, realizzata dalla Sezione Storia Patria, guidata da Giorgio Dudine, operante in seno alla Comunità degli Italiani “Dante Alighieri”. Dopo i libri, editi da la “Colomba”, dedicati a Domenico Lovisato e all’istituzione a Isola della prima scuola pubblica, la Sezione ha realizzato il volume dal titolo “Isola, la popolana dell’Istria e il suo benefattore”. Gli autori sono Amina e Giorgio Dudine, legati indissolubilmente alla propria cittadina e alla sua travagliata storia. Nell’indirizzo di saluto, il presidente Fiorenzo Dassena ha ringraziato i presenti, tra i quali il deputato al seggio specifico per la CNI al Parlamento sloveno Felice Žiža, il presidente dell’Unione Italiana, Maurizio Tremul e Marina Simeoni, già Console Generale d’italia a Capodistria. Per entrare nel tema, in apertura è stato proiettato un breve filmato dal titolo “Isola dei pescadori” accompagnato dalla canzone interpretata dalle “Fie de Fontana fora”. Il contenuto del libro è stato, quindi, presentato da Amina Dudine, che innanzitutto ha ringraziato la Simeoni, che oltre ad essere una carissima amica, in questa occasione, come nelle due precedenti pubblicazioni, è stata anche una preziosa collaboratrice, in veste di revisore dei testi. La Simeoni si è detta particolarmente legata alla nostra terra e comunità, rimaste nel suo cuore. Un ringraziamento è andato anche a Liliana Stipanov, che malgrado le scarne descrizioni disponibili, è riuscita a dare nelle illustrazioni volto e corpo al protagonista del libro. La Dudine ha illustrato attraverso i vari capitoli la vita e l’importanza del canonico e insegnante, Antonio Pesaro, vissuto tra il XVII e XIX secolo, definito il benefattore di Isola. Una figura importante, d’animo generoso legato alla nascita della scuola pubblica e convinto che l’istruzione sia fondamentale per la crescita umana e sociale. A chiudere il programma è stata l’esibizione del gruppo vocale “Rondini In-canto” diretto dalla stessa Dudine, che hanno intonato i brani “Mar Istrian” e “Inno all’Istria”. In conclusione della serata Maurizio Tremul ha colto l’occasione per consegnare ad Amina Dudine, un riconoscimento nel trentennale dalla fondazione dell’Unione Italiana, conferitole per il fondamentale contributo dato al sodalizio della “Dante Alighieri” e per l’intera Comunità Nazionale Italiana.

Testo:Mariella Mehle
Foto:Mariella Mehle e Kris Dassena

Marina Simeoni

rondini totale
consegna della targa

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *