ALLA COMMISSIONE PER LA NAZIONALITA’ I PIANI DELLA SCUOLA ELEMENTARE ITALIANA

21-4-21 Presso la sala del Consiglio municipale di Isola si è riunita la Commissione per le questioni della nazionalità italiana di Isola, presieduta da Enzo Scotto di Minico. Punto centrale all’ordine del giorno la Scuola elementare Dante Alighieri. La preside, Cristina Valentič Kostić, ha presentato la relazione annuale per il 2020, il piano di lavoro per l’anno scolastico in corso e il piano finanziario per il 2021, che sono stati approvati all’unanimità. La preside ha descritto il 2020 come un anno imprevedibile, impegnativo e durissimo, dove costretti alla didattica a distanza, il processo d’insegnamento non si è fermato, ma si è inventato un nuovo modo di fare scuola. Ha lodato il corpo docenti per aver operato con una straordinaria dedizione, i bambini che hanno dimostrato molta pazienza nel rispettare le disposizioni sanitarie, il personale tecnico amministrativo per la disponibilità e i genitori per la collaborazione. Se la prima ondata di epidemia li ha colti di sorpresa, in seguito ad un’analisi delle lacune riscontrate, hanno affrontato il secondo lock-down più preparati. Il risultato è stato apprezzato anche dal Consiglio dell’Istituto e dalla vicesindaco Agnese Babič, presente alla seduta. La Babič ha sollevato la problematica della padronanza dell’italiano a scuola per i bambini di altre culture e lingua madre, esprimendo il timore che i madrelingua italiana possano essere penalizzati nell’apprendimento. Sotto la voce varie, la vicesindaco ha informato i presenti dell’incontro di lunedì scorso, promosso dal deputato Felice Žiža e dal presidente della CAN costiera Alberto Scheriani e che ha riunito i vicesindaci dei comuni costieri e i presidenti delle CAN comunali per discutere principalmente di bilinguismo.

Testo e foto: Mariella Mehle

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *