SCOPRIRE E FARE MUSICA CON ELISA MANZUTTO

21-10-2020. Ieri pomeriggio a Palazzo Manzioli è ritornato il laboratorio di propedeutica musicale con Elisa Manzutto, intenta ad avvicinare i bambini alla musica facendola direttamente, usando mezzi conosciuti e incoraggiandoli a trovare un ulteriore accesso a nuove esperienze musicali. Su iniziativa della CI Pasquale Besenghi degli Ughi, i primi due appuntamenti dedicati ai bambini dai quattro ai sei anni si sono svolti lo scorso novembre e a febbraio, ma sono stati interrotti dall’epidemia da coronavirus. Dato il successo dimostrato dall’interesse dei partecipanti e dai loro genitori, per questo autunno il laboratorio è stato riproposto accogliendo musicisti provetti, i quali hanno espresso pieno entusiasmo sin da subito. Hanno pure dimostrato del tutto spontaneamente di ricordare le nozioni acquisite ai precedenti laboratori. Messi a proprio agio dalla Manzutto, per iniziare hanno scelto ciascuno il proprio strumento messo a disposizione tra sonagliere, tamburelli, legnetti, maracas, campanelle, piattini, triangolo, guiro, raganella, bastone della pioggia e xilofono. Nel corso del workshop hanno avuto modo di provarne diversi, hanno girato scalzi per la stanza con dei sonagli a forma di ovetto, hanno cantato una filastrocca apprendendo in maniera giocosa elementi musicali quali il piano e il forte, il rumore dei passi, il ritmo, il suono che producono strumenti di materiali e forme diverse, la differenza tra un suono e diversi suoni nonché hanno giocato con il diapason e generato la nota “do”. A sorpresa per ultimo hanno avuto modo di avvicinarsi all’arpa, strumento affascinante e curioso, che con semplici movimenti delle dita sulle corde, produce melodie incantevoli. Durante l’incontro durato un’ora, i partecipanti si sono divertiti acquisendo nuove nozioni, dandone un assaggio ai propri genitori in chiusura, intonando a voce e con gli strumenti il “Girotondo”. Il prossimo appuntamento è previsto per novembre, sempre se le direttive anti-contagio da Covid lo consentiranno.

TESTO E FOTO: MARIELLA MEHLE

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: