Successo per Igor Mikolič, alias Al Picone

1-4-2022. È stato un grandioso successo l’evento organizzato dalla Comunità degli italiani “Dante Alighieri” nella sala Nobile di Palazzo Manzioli. Davanti a un numerosissimo pubblico, tra i quali il deputato al seggio specifico alla Camera di stato, Felice Žiža, il presidente dell’Unione Italiana Maurizio Tremul e il sindaco di Isola, Danilo Markočič, si è esibito il musicista di origine isolana, Igor Mikolič, meglio noto in Istria con il nome d’arte di Al Picone. A porgere i saluti iniziali, il presidente del sodalizio ospitante, Fiorenzo Dassena, che ha quindi presentato brevemente il musicista. Mikolič è nato e cresciuto ad Isola, in passato è stato membro di alcuni complessi quali “Nočni Skok”, “Doberdan” e la sua passione per la musica lo ha portato ad esibirsi in giro per il mondo. Il cantante ha esordito con il brano “Piazza grande” di Lucio Dalla, scelta per omaggiare l’omonima piazza isolana. Il pubblico si è da subito calato nel canto, seguendo il testo delle canzoni, proiettato sopra il palco ed ha accompagnato Mikolič nel corso di tutto il concerto. Il repertorio ha spaziato tra i successi storici della musica italiana di Bobby Solo, Little Tony, Zucchero, Pupo e molti altri, che hanno riscaldato l’atmosfera in sala. Incitato dal pubblico, assieme ad Al Picone, ha dimostrato la propria bravura anche Robert Radolovič, uno dei cantanti della “Dante”, interpretando un brano del suo beniamino, Adriano Celentano, il famoso “Chi non lavora non fa l’amore”. I fragorosi applausi del pubblico hanno caratterizzato tutte le esibizioni, che come spiegato da Al Picone, sono sempre la miglior ricompensa per un artista. Il concerto della durata di un’ottantina di minuti, è terminato con la promessa da parte del presidente Dassena e di Mikolič, di tornare presto con altri successi e regalare al pubblico un’altra serata spensierata, assieme a canzoni famose degli anni Settanta e Ottanta, per fare un tuffo nella nostalgia dei tempi passati.

Testo e foto: Mariella Mehle

cantano tutti

robert

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.