Tre premi per la “Coppo” al concorso d’arte “Questa volta metti in scena”

11-2-2021 Anche quest’anno la Scuola media “Pietro Coppo” di Isola si è fatta notare al concorso artistico rivolto ai giovani delle scuole medie, intitolato “Questa volta metti in scena… Il blu come l’oro”. Il progetto transfrontaliero, promosso dall’Associazione “Opera viva” di Trieste e giunto ormai alla 16.esima edizione, quest’anno non si è concluso con la premiazione e la tradizionale mostra che annualmente viene esposta anche a Capodistria. I premiati sono stati resi noti mercoledì sera nel corso del programma Tuttoggi Scuola su TV Koper-Capodistria. Tra di loro troviamo ben tre allieve del ramo per educatori prescolari dell’istituto isolano, “Pietro Coppo” istruite dalla professoressa Fulvia Grbac, che hanno spazzato via la concorrenza distinguendosi tra più di 350 alunni. Le ragazze si sono distinte soprattutto nella categoria mixed media. Melany Jugovac ha ottenuto il secondo posto con “Il libro blu”, un libro tattile creato da materiali riciclati, mentre ad aggiudicarsi il primo premio nella categoria è stata Noemi Montrone Poberaj, con il suo elaborato intitolato “La magia del blu”, una scatola che non soltanto funge da gioco, ma ha anche una funzione didattica e stimola lo sviluppo psico-fisico del bambino, nonché trasmette una sensazione di calma a chi la utilizza grazie alle diverse tonalità di blu usate. Anche il secondo posto nella categoria fumetto è stato conferito a una studentessa della “Coppo”: si tratta di Ilaria Brozič che ha partecipato con il lavoro “Il bambino blu”, una storia che parla di un bambino di colore blu che viene preso in giro perché diverso. Uno dei premi è andato anche a Pirano. Matija Tadejević Praprotnik, alunno del Ginnasio e Istituto di nautica e elettronica, guidato dalla profesoressa Lea Škerlič ha ottenuto una menzione speciale nella categoria fotografia per il suo scatto raffigurante un calamaro appena pescato.

TESTO E FOTO: KRIS DASSENA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: