ELEZIONI 2022: Presentati il programma di Maurizio Tremul e i candidati della CI “Pasquale Besenghi degli Ughi”

17-6-2022. Doppio appuntamento politico a Palazzo Manzioli in vista delle elezioni del 26 giugno, per il rinnovo dei vertici e dell’Assemblea dell’Unione Italiana, nonché dei direttivi di alcune comunità degli italiani. Ai soci connazionali si sono dapprima presentati i candidati per la presidenza e per il Comitato direttivo e di controllo della comunità degli italiani “Pasquale Besenghi degli Ughi”, dopo di che ad illustrare il proprio programma elettorale è stato Maurizio Tremul, in lizza per la carica di presidente dell’Unione Italiana.
Fare in modo che l’Unione italiana sia un’istituzione più forte e incisiva è ciò che desidera perseguire Tremul, se la prossima domenica sarà riconfermato a una delle massime cariche dell’istituzione principe della CNI. Auspica di poter rendere l’Unione “quanto più vicina alle necessità e ai bisogni dei connazionali, che sappia rappresentarli ancora meglio di come sta già facendo” e che riesca ad imporsi per far attuare i diritti e promuovere le istanze della Comunità nazionale italiana, dialogando e lavorando spalla a spalla con tutte le realtà della CNI. Nel corso dell’incontro ha smentito alcune voci di corridoio, giunte alle orecchie di Robi Štule, presidente della CI “Pasquale Besenghi degli Ughi”, secondo le quali in futuro i finanziamenti destinati ai due sodalizi isolani potrebbero essere accorpati. Non è un segreto che per molti l’esistenza di due sodalizi a Isola non sia vista di buon occhio ma, ha affermato Tremul, né l’Unione italiana né lui personalmente hanno mai messo sul tavolo la proposta di unire la “Besenghi” e la “Dante” e hanno sempre difeso la loro autonomia. Ha sottolineato che la decisione di una riunificazione deve scaturire dai soci, ovvero dal basso, e non dall’alto, contro la volontà dei connazionali.
In precedenza si è svolta la presentazione dei candidati della “Besenghi” per l’Unione Italiana e la CI stessa. Robi Štule sarà l’unico in corsa per l’Assemblea dell’UI e per la presidenza del sodalizio isolano. Per il direttivo si sono presentate 5 candidate per 4 posti e precisamente: Patrizia Korošec, indipendente, mentre Klara Antolovič, Teura Raschini, Alessandra Božič e Branka Radojkovič Čebular fanno parte della stessa lista. Tre candidati per altrettanti posti al Consiglio di controllo- sono Iaria Raschini, Lilia Macchi e Roberto Sau.

TESTO E FOTO: KRIS DASSENA

DSC 0642IMG 6068

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.