ISOLA: RISPETTATE LE LIMITAZIONI ANTI-CORONAVIRUS

L’emergenza per l’epidemia di coronavirus è ancora grave e vanno rispettate alla lettera le indicazioni delle autorità per limitare il diffondersi del morbo, anche se queste comportano sacrifici per i cittadini. Negli ultimi giorni è entrato in vigore il divieto di abbandonare, senza validi motivi, il proprio comune di residenza. La polizia ha effettuato controlli capillari sulle principali arterie che conducono al mare per evitare la consueta invasione di gitanti. Il provvedimento, per quanto severo, ha sortito gli effetti desiderati. Come rilevato dal sindaco di Isola, Danilo Markočič, le limitazioni allo spostamento e all’assembramento sono state rispettate. Parchi e vie cittadine sono rimaste quasi completamente, vuote, lodata anche la disciplina nel rispettare il divieto di accendere fuochi. Da Lubiana sono stati ripetuti gli appelli a rimanere a casa, a tutelare anziani e malati cronici. Nel caso anche dopo Pasqua sia stato rilevato un calo dei contagi e dei ricoverati negli ospedali, il governo potrebbe decidere di allentare, gradualmente, le limitazioni. Le scuole rimarranno ancora chiuse, sospese tutte le manifestazioni culturali e sportive, ma potrebbero essere consentite attività economiche, come la riapertura di alcuni negozi e la ripresa di alcuni servizi.

TESTO E FOTO: IL MANDRACCHIO. ORG

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: