60 anni di amicizia all’insegna del canottaggio

È stato presentato venerdì sera a Palazzo Manzioli, il catalogo sui sessant’anni dell’Esagonale di canottaggio tra Austria, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Slovenia e la parte croata dell’Istria. Il volume, intitolato “60 anni di amicizia all’insegna del canottaggio” è stato curato da Luciano Michelazzi, da poco scomparso e da Franco Stener, che ha presentato il catalogo al pubblico presente, tra cui anche nomi importanti del canottaggio a livello mondiale, come Erik Tul e la signora Marisa Macchi, mamma della giovane Ilaria, speranza del canottaggio isolano, da poco reduce dalle Olimpiadi giovanili in Argentina. Oltre a uno dei curatori è intervenuto anche Massimiliano d’Ambrosi, presidente del Comitato regionale Friuli Venezia Giulia della Federazione italiana di canottaggio, editrice del libro. L’Esagonale, nata nel 1958, è stata l’inizio di quello che in seguito sarebbe diventato il campionato juniores, anche se dopo il 2001 è stata introdotta la categoria dei cadetti (ragazzi sotto i 14 anni), visto lo scarso interesse degli juniores, ormai impegnati, alla loro età, con i campionati mondiali. L’Esagonale vanta anche un altro primato: è stata la prima competizione di canottaggio a far gareggiare le donne, nel 1984. L’evento è stato organizzato dalla Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Isola in collaborazione con il Comitato regionale FVG.

TESTO E FOTO: MAJA CERGOL

dav
Tag:

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: